« Torna indietro

Un giro di droga per oltre 18 milioni di euro.

15enne colpisce una professoressa con un pugno. La punizione? Riaffidato ai genitori

Pubblicato il 24 Novembre, 2023

Si susseguono a ritmo incessante e preoccupante le aggressioni da parte degli alunni a danno dei loro professori, spesso per motivi futili o per semplici rimproveri. Uno dei casi più emblematici è quello di un ragazzo 16enne che aggredì con un coltello una sua professoressa ad Abbiategrasso lo scorso maggio. Più recentemente si è verificata un’altra grave aggressione in Sardegna a danno di un professore, ma in quel caso l’aggressore era il padre di un ragazzo rimproverato dal docente.

Teatro dell’ennesima aggressione è Marigliano, in provincia di Napoli, dove un ragazzino di appena 15 anni nella mattinata di ieri ha aggredito una delle sue professoresse di 64 anni colpendola con un pugno al petto.

L’aggressione

Secondo la ricostruzione, per motivi ancora da chiarire, un ragazzino di 15 anni avrebbe colpito una delle sue professoresse con un violento pugno all’altezza del petto. La donna, comprensibilmente scossa, è stata soccorsa in ospedale per farsi visitare.

Fortunatamente il pugno non ha provocato danni seri e la professoressa, dimessa senza bisogno di una prognosi, se l’è cavata con un bello spavento e un forte choc per l’esperienza vissuta.

Dopo l’aggressione i carabinieri di Marigliano sono intervenuti sul posto e, dopo gli accertamenti del caso, hanno riaffidato il 15enne ai genitori.

About Post Author

Skip to content