« Torna indietro

Blitz antidroga all’alba, smantellata la centrale dello spaccio

Sono state 38 le ordinanze di custodia cautelare – emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia – nei confronti di cui 16 in carcere e 22 agli arresti domiciliari. Tutti sono gravemente indiziati, a vario titolo, di “Associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”, “Detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”, “Detenzione e Porto abusivo di arma da guerra”, “Lesioni”, “Danneggiamento seguito da incendio” ed “Estorsione”. E’ questo il risultato dell’operazione antidroga avviata questa mattina all’alba nel salernitano. L’indagine era scattata nel 2017 ed è stata condotta con metodi tradizionali con il supporto di attività tecniche e mirati servizi di osservazione, controllo e pedinamento, resi ancor più difficili dal contesto urbanistico dell’area d’intervento. L’indagine, coordinata  dalla DDA e dal dottor Marco Colamonici,  ha permesso di ricostruire l’esistenza di un’associazione a
delinquere dedita alla commissione dei suddetti delitti, con una disponibilità di notevoli quantitativi di stupefacente del tipo cocaina, hashish, eroina. Nel corso dell’attività investigativa, che ha rivelato un fatturato illecito giornaliero di 4.000 euro circa, sono stati arrestati 11 indagati in flagranza di reato e sequestrati complessivamente 70 Kg circa di stupefacente, nonché 4 pistole ed 1 fucile.

Edizioni