« Torna indietro

Relitto Camogli

Camogli, scoperto relitto al largo, potrebbe essere del Santo Spirito

Scoperto relitto nel mare di Camogli: potrebbe essere del Santo Spirito

Scoperta eccezionale quella secondo la quale il relitto potrebbe essere del Santo Spirito, uno dei più grandi galeoni italiani, naufragato al largo di Camogli, durante una libecciata il 29 ottobre 1579: i resti della grande imbarcazione rinascimentale sono stati trovati a fine febbraio, poco prima dell’emergenza coronavirus, da due sommozzatori professionisti durante un’immersione nella zona di Porto Pidocchio, nell’Area Marina Protetta di Portofino, a una profondità di 50 metri.

La scoperta del ritrovamento è stata annunciata dalla Soprintendenza dei beni culturali della Liguria che ha coordinato le prime operazioni insieme ai Carabinieri subacquei e al comando tutela patrimonio culturale.

Il relitto: il discoeso di Luca Trigona

“Questo è il primo relitto di quest’epoca, in Italia, dove possiamo condurre attività di ricerca – spiega Simon Luca Trigona, responsabile archeologia subacquea della soprintendenza – anche perché il legno in mare non si conserva se non è coperto dal carico.

x