« Torna indietro

FCA, sindacati contrari al prolungamento del lavoro agile oltre il 31 luglio e chiedono chiarezza

Pratola Serra – Alta tensione tra le organizzazioni sindacali ed i vertici Fca a causa del prolungamento deciso dall’azienda del lavoro agile, lo smart working, oltre il 31 luglio 2020. In una nota le segreterie nazionali della Film, della Uilm, della Fismic e dell’Ugl metalmeccanici, esprimono preoccupazione perché il termine del 31 luglio, deciso senza il coinvolgimento di nessuno, viene ulteriormente prorogato relativamente all’utilizzo unilaterale delle normative anti Covid che autorizzano il lavoro agile. Le sigle sindacali ribadiscono che il lavoro agile presuppone il mantenimento delle analoghe prestazioni ed il mantenimento degli stessi livelli qualitativi e quantitativi del lavoro, come il tetto delle quaranta ore settimanali ed il riposo nei giorni di sabato, di domenica e infrasettimanali festivi. Per quanto riguarda il lavoro straordinario devono essere seguire le procedure e le autorizzazioni previste. Inoltre, sia l’azienda che il lavoratore possono recedere dal lavoro agile e tornare alla modalità ordinaria. La circostanza riguarda anche lo stabilimento FCA di Pratola Serra.

x