« Torna indietro

Per il patrono San Giovanni festeggiamenti al cubo, ma solo in tv o in streaming

Prima festa di San Giovanni con altre 2 città e senza assembramenti


Torino, insieme a Genova e Firenze celebreranno il patrono in comune, San Giovanni, mettendo in scena, a partire dalle ore 21.30, uno spettacolo comune in diretta tv su Rai Premium (canale 25 ddt), in streaming su RaiPlay e sulla piattaforma digitale www.sangiovannix3.it, per poi continuare, per Torino, con il dj set di Ema Stockholma, in streaming sulla pagina Facebook della Città.
La luce sarà protagonista della notte di San Giovanni grazie a speciali coreografie realizzate con imponenti fasci luminosi proiettati verso il cielo in tre differenti luoghi cittadini: Superga, Monte dei Cappuccini e Lingotto.
I giochi di luce saranno visibili da ogni punto della città, e si vedranno meglio visti a distanza, non è necessario recarsi nei punti di proiezione.
Inoltre, dalla sera di San Giovanni, e fino al 20 lugliola Mole Antonelliana diventerà, per la prima volta, un cinema a cielo aperto, grazie a uno spettacolo di videoproiezione altamente innovativo. Dalle ore 21.00 alle 23.30, i quattro lati della cupola si animeranno contemporaneamente con uno spettacolo, della durata di 20 minuti: un omaggio alla Torino cinematografica, al cinema italiano e alle grandi star internazionali di tutti i tempi.
Sempre meglio ricordare che non ci saranno eventi di piazza nel programma dei festeggiamenti organizzati per San Giovanni 2020, ma gli spettacoli saranno trasmessi in diretta TV su Rai Premium e streaming web su RaiPlay e visibili sul sito web dell’evento all’indirizzo www.sangiovannix3.it.

Chiusure: per consentire a un drone di effettuare le riprese, l’area intorno alla Mole Antonelliana, tra via Rossini, via Montebello, via Verdi e corso San Maurizio, sarà chiusa al traffico veicolare e pedonale dalle 20 alle 24.
Dalle ore 19 fino alle 24 di mercoledì 24 giugno sarà vietato anche l’accesso al piazzale del Monte dei Cappuccini a veicoli e pedoni.

La Mole Antonelliana, il simbolo architettonico di Torino, ospiterà la regia centrale dello spettacolo la cui firma è affidata a Duccio Forzano. All’interno della Mole-Museo Nazionale del Cinema, a partire dalle ore 21 circa si susseguiranno una serie di performance tra cui un’imponente coreografia composta da circa 200 droni che danzeranno, per la prima volta indoor, interagendo con gli artisti di Torinodanza.
La scaletta dell’evento prevede l’intervento di numerosi ospiti della scena culturale, musicale e televisiva italiana tra cui Luciana Littizzetto, Niccolò Fabi, Eugenio in Via di Gioia, Guido Catalano, Suor Cristina, e l’orchestra del Teatro Regio a Torino
Oltre all’esibizione dei droni anche la luce sarà protagonista della notte di San Giovanni grazie a coreografie speciali con imponenti fasci luminosi e video-mapping che accompagneranno conduttrice e regista nella guida della serata che terminerà con il dj set di Ema Stockholma da Torino.

Edizioni

x