« Torna indietro

ordigno bellico

ordigno bellico

San Cataldo, ritrovato ordigno bellico risalente alla Seconda Guerra Mondiale

Ogni volta che viene ritrovato un ordigno bellico sui nostri fondali marini scatta l’allarme, ma ormai non è più una novità che il mare del Salento sia pieno di materiali inesplosi lanciati durante la seconda guerra mondiale. Anche se, come detto, è abbastanza risaputo, ogni volta che compare e spunta alla luce del sole un ordigno bellico non può che esserci una certa e giustificata preoccupazione ed è proprio questo quello che è accaduto oggi sulla spiaggia di San Cataldo. La zona dove è stato ritrovato questo ordigno risalente a più di settanta anni fa è quella che si trova a pochi passi della tanto conosciuta rotonda dove alcuni passanti hanno notato questo oggetto insolito e intuendo che si trattasse di una bomba inesplosa hanno lanciato l’allarme senza perdere un minuto di tempo.

Ordigno bellico a San Cataldo, informata la Marina Militare di Taranto

Sul posto, per capire se si trattasse davvero di un ordigno bellico, si sono precipitati i militari della Capitaneria di Porto che hanno subito delimitato l’aria per metterla in sicurezza. Presenti anche gli uomini della Protezione Civile che hanno allontanato i curiosi in attesa dell’arrivo degli artificieri che cercheranno di capire come disinnescare l’ordigno. Su richiesta urgente della Guardia Costiera – Ufficio Locale Marittimo San Cataldo, la Protezione Civile di Lecce ha provveduto in mattinata al transennamento dell’area sul litorale leccese che, come detto, si trova in particolare a ridosso del pennello anti-erosione posizionato di fronte all’ex bar Windsurf, nella marina di San Cataldo. Del ritrovamento è già stata informata la Marina Militare di Taranto, che interverrà con i propri mezzi per il prelievo e la messa in sicurezza dell’ordigno. 

Edizioni