« Torna indietro

Ordinanza del Comune stabilisce che i mercati saranno aperti anche la sera

La sindaca Raggi apre i mercati anche di sera

Mercati aperti anche la sera. È entrata in vigore, infatti, lʼordinanza che disciplina gli orari di apertura di tutte le tipologie commerciali che esercitano su area pubblica, compresi gli ambulanti. Le attività commerciali avranno questi orari: per i mercati su sede propria coperti in regime di autogestione, per quelli in gestione ordinaria e quelli a gestione di terzi lʼapertura nei giorni feriali sarà tra le ore 7 e le 22, con facoltà di apertura fino alle 23 al sabato.

I mercati su sede propria coperti in regime di autogestione avranno facoltà di apertura domenicale e festiva infrasettimanale tra le 7 e le 24. Quelli in regime di gestione ordinaria tra le 7 e le 22 e quelli a gestione di terzi tra le 7 e le 23. I rivenditori esclusivi di fiori e piante che fanno parte dell’organico dei mercati seguiranno l’orario di apertura e chiusura del mercato dʼappartenenza. I mercati su sede impropria nei giorni feriali dal lunedì al giovedì apriranno dalle ore 7 alle 14; il venerdì, il sabato e i prefestivi dalle 7 alle 15, mentre al Mercato Regola I di Piazza Campo de’ Fiori non si applicano le disposizioni dellʼordinanza.

Per i mercati saltuari l’orario è stabilito dal Municipio competente. Inoltre, le attività artigianali e di somministrazione di alimenti e bevande che fanno parte dell’organico dei mercati osservano gli orari del mercato a cui appartengono. Infine, le attività di commercio su aree pubbliche nei posteggi isolati fuori mercato, nei posteggi a rotazione e su aree pubbliche in forma itinerante apriranno dalle 7 alle 22. Gli stessi orari valgono per la facoltà di apertura domenicale e festiva. La sindaca, Virginia Raggi, ha commentato così la decisione presa: “Dopo questi mesi di lockdown vogliamo offrire ai cittadini spazi in cui incontrarsi e stare all’aperto. Il mercato si conferma un luogo dʼaggregazione dove andare a fare la spesa durante la giornata o ritrovarsi la sera per bere e mangiare”.

Edizioni