« Torna indietro

rapina a Marianella

Rapina una pasticceria a Marianella, “tradito” da un dettaglio fisico (VIDEO)

Dopo una rapina a Marianella in una pasticceria, i carabinieri risalgono all’autore “tradito” da un dettaglio fisico: si trascinava la gamba sinistra.

Si è presentato in una pasticceria di Marianella, a via Nuova San Rocco, con un casco ed un mascherina e ha minacciato il cassiere e la moglie puntando contro di loro una pistola, facendosi consegnare la somma di 1.000 euro. Con tranquillità, dopo il colpo, è salito sul suo scooter bianco e se n’è andato.

I carabinieri, allertati, sono intervenuti sul posto ed hanno acquisito le immagini di videosorveglianza dell’esercizio commerciale. Il centauro aveva effettuato precedentemente un sopralluogo, per poi mettere a segno la rapina. Pur avendo il volto coperto, i militari hanno notato un particolare: l’uomo trascinava la gamba sinistra.

Analizzando nel database, i militari hanno individuato un personaggio già noto alle forze dell’ordine che non solo aveva un problema alla gamba sinistra, ma era anche proprietario di uno scooter bianco.

Il giorno precedente la rapina un uomo vestito come il rapinatore si era aggirato più volte col motorino indicato nei pressi nella pasticceria, ma il lettore di targhe non aveva registrato il passaggio nel giorno del furto.

I carabinieri hanno quindi deciso di perquisire l’abitazione del 48enne, rinvenendo lo scooter bianco usato per la rapina che aveva un’altra targa, risultata denunciata smarrita da un cittadino.

Gli agenti hanno inoltre rinvenuto gli abiti usati per la rapina e 5 g di hashis. Nessuna traccia invece della pistola e dei soldi. L’uomo è stato arrestato e portato in carcere in attesa di giudizio.

Edizioni