« Torna indietro

Regione investe in sicurezza stradale e mobilità

Approvato dalla Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici e infrastrutture Elisa De Berti, il programma di investimenti per la mobilità, la sicurezza stradale e l’adeguamento della rete viaria del 2020, per un totale di 15 milioni di euro di investimento.

Previsto il completamento delle tratte nei comuni veronesi di Legnago e Cerea della ciclabile “Treviso-Ostiglia”

Approvato dalla Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici e infrastrutture Elisa De Berti, il programma di investimenti per la mobilità, la sicurezza stradale e l’adeguamento della rete viaria del 2020, per un totale di 15 milioni di euro di investimento.

Le tre principali linee d’azione riguardano il miglioramento delle condizioni di sicurezza stradale, per 8 milioni di euro; la prosecuzione della “Treviso-Ostiglia”, considerata opera strategica di viabilità ciclabile, per circa 1,7 milioni di euro; una serie di interventi infrastrutturali e di manutenzione straordinaria della rete viaria gestita dalla Società Veneto Strade, per oltre 5,3 milioni di euro.

“La sicurezza stradale – sottolinea l’assessore De Berti – è una delle priorità della Regione anche in questa fase problematica determinata dalla pandemia, i cui devastanti effetti stanno inevitabilmente determinando una concentrazione di risorse pubbliche a sostegno di imprese e famiglie e per il rilancio dell’economia. Il potenziamento delle rete infrastrutturale, infatti, oltre al beneficio immediato sul piano del lavoro per le aziende e occupazionale derivante dall’apertura di nuovi cantieri, rappresenta un prezioso investimento per una migliore viabilità da cui potrà trarre vantaggio in futuro il sistema produttivo”.

Gli 8 milioni di euro della sicurezza stradale saranno assegnati in base alla graduatoria che si sta predisponendo a seguito del bando per l’assegnazione di contributi, il cui termine di presentazione delle domande, a seguito dell’emergenza Covid-19, è stato prorogato allo scorso 25 maggio.

Per quanto riguarda la ciclabile “Treviso-Ostiglia”, è previsto il completamento delle tratte nei comuni veronesi di Legnago e Cerea, mentre gli interventi sulla rete gestita da Veneto Strade sul territorio della Provincia di Treviso riguardano:

  • messa in sicurezza mediante l’allargamento della sede stradale lungo al SR515 “Noalese” nei Comuni di Zero Branco e Quinto di Treviso, al fine di permettere al traffico di scorrere in sicurezza, avendo oggi le corsie di marcia una larghezza limitata di m. 3,20 ed essendo la banchina stradale quasi inesistente; con l’allargamento si ridurrà il cedimento del piano viabile e sarà possibile installare il guard rail di protezione (600 mila euro);

Edizioni