« Torna indietro

Sabato al via la rassegna cinematografica “Restate al MuMe”

“Restate al MuMe. Cinema 2020 e non solo”è una rassegna di Multisala Apollo, il cinema di Fabrizio La Scala e Loredana Polizzi, e del MuMe, il Museo regionale di Messina.  Si comincia, in sicurezza, al massimo per 160 persone, con la giusta distanza, sabato 4 luglio. Le proiezioni avranno inizio alle ore 21,30. Il programma del mese di luglio è già fissato. I film che saranno proiettati in agosto saranno presto resi noti.

La rassegna cinematografica è stata illustrata in conferenza stampa, al Residence Cine-Apollo di Messina, giovedì 2 luglio, da Loredana Polizzi (Multisala Apollo) e dal direttore del MuMe, Orazio Micali. Hanno preso parte alla conferenza stampa anche Fabrizio La Scala (Multisala Apollo), Francesco Torre, consulente per la progettazione culturale strategica, e Nicola Calì, attore messinese nel cast del film “Il traditore”.

Da non perdere gli incontri con i registi Licata e Grimaldi. Si terrà il 10 luglio, a cura del critico Marco Olivieri, l’incontro con il regista Paolo Licata e le attrici Lucia Sardo (catanese, Felicia Bartolotta nei “Cento passi”) e Katia Greco (messinese, vista di recente in un episodio del Commissario Montalbano), per presentare “Picciridda”, tratto dal romanzo di Catena Fiorello. Tre premi al Taormina Film Fest, “Picciridda” è stato penalizzato dal blocco dovuto al Covid-19 e, di fatto, questa sarà una prima visione per il pubblico di Messina.

Giorno 23 luglio invece sarà il regista siciliano Aurelio Grimaldi, scrittore (“Mery per sempre”), sceneggiatore (“Ragazzi fuori”) e regista di diciotto film, a presentare “Il delitto Mattarella”, in cartellone il 23 e il 24 luglio. Finanziato dalla Sicilia Film Commission, “Il delitto Mattarella” presenta un cast tutto siciliano, compreso il messinese Antonio Alveario, che sarà invitato alla presentazione. L’incontro del 23 luglio con Grimaldi sarà curato dallo storico del cinema Nino Genovese.

“Restate al Mume” comincia con due maestri, in due seconde visioni di valore: sabato 4 luglio in programma il film di Marco Bellocchio, “Il traditore”, con Pierfrancesco Favino nei panni del pentito Buscetta. Sette Nastri d’argento e 6 David di Donatello per un film che vede nel cast pure due attori messinesi: Nicola Calì, nel ruolo di Totò Riina, e Nunzia Lo Presti (Ninetta Bagarella). Domenica 5 luglio sarà la volta de “L’ufficiale e la spia” di Roman Polanski, Gran Premio della Giuria all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

Giovedì 9 luglio, invece, tocca a una commedia, regia di Riccardo Milani e interpretazione di Paola Cortellesi, Stefano Fresi e altri noti attori italiani: “Ma cosa ci dice il cervello”. Il 10 luglio toccherà a “Picciridda” introdotta dall’incontro con il regista. E nei giorni 11 e 12 luglio è in cartellone “Joker” di Todd Philips, Leone d’oro alla Mostra di Venezia 2019, due Golden Globe, due premi Oscar: miglior attore Joaquin Phoenix e migliore colonna sonora l’autore Hildur Guðnadóttir.

Si continua il 16 luglio con “Il sindaco del rione Sanità” di Mario Martone, adattamento in chiave contemporanea dell’omonima opera teatrale di Eduardo De Filippo, il 17 luglioHammamet” di Gianni Amelio con Pierfrancesco Favino, il 18 e il 19 luglioOdio l’estate”, una commedia di Massimo Venier con il trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

Il 23 e il 24 luglio è in cartellone la prima visione del film “Il delitto Mattarella” del regista siciliano Aurelio Grimaldi che dialogherà con il pubblico la sera del 23. Seguirà il 25 luglioGli anni più belli” di Gabriele Muccino, un film d’impatto popolare con Pierfrancesco Favino (terzo film con l’attore, fresco d’ingresso nella giuria degli Oscar, in questa rassegna), Kim Rossi Stuart, Micaela Ramazzotti e Claudio Santamaria. Il 26 luglio appuntamento con “Cena con delitto” di Rian Johnson, con Daniel Craig e molti altri interpreti famosi.

il 30 luglio è di scena il sorprendente “Martin Eden” di Pietro Marcello, Coppa Volpi a Venezia per il protagonista Luca Marinelli.

x