« Torna indietro

Panebianco si dimette

Convocazione dell’assemblea dei soci per dimissioni commissario

Convocazione dell’assemblea dei soci di Ato Cl2 nei prossimi giorni o comunque entro e non oltre la seconda convocazione per il 3 agosto. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio del 2019 e le dimissioni del commissario liquidatore, ovvero lo stesso avv. Giuseppe Panebianco.

E’ infatti notizia di questi giorni che il professionista gelese, accettato l’incarico di AD della Catanzaro Costruzioni, azienda proprietaria dell’impianto di raccolta di Siculiana (AG) ed una delle aziende più importanti nel settore rifiuti dell’intera isola, stia accelerando la procedura di dimissione.

Questo nuovo impegno risulta infatti incompatibile con il quasi decennale incarico di commissario del ATO Ambiente Cl2 spa, comunque in liquidazione. Ma rapporti tesi tra il commissario dimissionario e l’amministrazione della Ato sembrano aver accelerato il procedimento.

La gestione di Tmb ed ex dipendenti Ato Cl2

Intanto tutto questo avviene in un momento cruciale per la gestione dell’impianto Tmb di Timpazzo con il passaggio della sua gestione alla Impianti Srr dell’amministratore Giovanna Picone.

E soprattutto allorquando gli ex dipendenti Ato, in forza all’azienda al 31 dicembre 2009, chiedono al presidente della Srr4 Salvatore Chiantia, di poter ritornare come forza di lavoro al servizio della Impianti Srr. Come di diritto, secondo una interpretazione della normativa in materia, e come conseguenza di decisioni giudiziarie, che negli anni sono state emesse dai magistrati.

Edizioni