« Torna indietro

Appuntamento a venerdì 10 luglio a Mirano

Appuntamento a venerdì 10 luglio a Mirano

Mirano, Ripar-ti-amo, concerto spettacolo in piazza per ricominciare

“Mirano ripar-Ti-amo”, in programma venerdì 10 luglio 2020 in piazza Martiri: una serata di musica e non solo, per ritrovarsi insieme nella piazza più famosa del comprensorio e celebrare la ripartenza dopo i difficili mesi del lockdown

IL 10 LUGLIO SERATA EVENTO CON ‘SCRIBANO&FRIENDS MUSIC SHOW’

Guarda il video con le interviste

La presentazione dell’evento nella sede di Confcommercio del Miranese

Mirano d’estate, come tutti la conosciamo e come da troppi mesi non siamo più abituati a vederla e viverla. Fa un po’ sintesi delle Notti bianche e di tutte le altre manifestazioni previste ogni estate in città e cancellate quest’anno dal Covid-19, l’evento battezzato “Mirano ripar-Ti-amo”, in programma venerdì 10 luglio in Piazza Martiri: una serata di musica e non solo, per ritrovarsi insieme nella piazza più famosa del comprensorio e celebrare la ripartenza dopo i difficili mesi del lockdown, che hanno spento iniziative, manifestazioni, ma non l’entusiasmo dei suoi operatori economici, motore di tante proposte.

L’iniziativa è stata presentata martedì 7 luglio nella sede di Confcommercio a Mirano, presenti il Presidente di Confcommercio del Miranese Ennio Gallo, l’assessore alle attività produttive del Comune di Mirano Cristian Zara, il capodelegazione dei commercianti di Mirano Roberto Rossato e lo showman Gianni Scribano, mattatore della serata.

A organizzare la serata è l’ormai collaudata collaborazione tra Amministrazione comunale, Confcommercio del Miranese e il gruppo di lavoro dei commercianti di Mirano, anima di tante iniziative in centro storico, dalla Notte bianca al Natale.

Sul palco, insieme a Gianni Scribano, saliranno artisti celebri, frontman di note cover band, musicisti e voci locali, tutti a titolo gratuito e desiderosi di contribuire allo scopo dell’iniziativa. Tra gli altri Luca Lanzanò, Enrico De Marchi, Fulvia Pin, Luca Dei Rossi, Gigi Golfetto, Leo dei Velvet Dress, Max Pianta, Laura Ivan e Valentina Danieli di DanceStudio Mirano.

La musica e le coreografie, allestite su un inedito grande palco nella cornice di Piazza Martiri, saranno lo sfondo per una riflessione su quanto è stato e cosa sarà la città, che ha fatto dell’intrattenimento e del suo centro commerciale naturale uno dei punti di forza: basti pensare al connubio ormai stabile tra negozianti e iniziative.

L’obiettivo della serata è creare un momento significativo e memorabile per sostenere e far “ripartire” il tessuto sociale ed economico di Mirano dopo il lungo lockdown. Tra il passato, presente e futuro, scorreranno immagini, racconti, ricordi di quello che è stato il momento più difficile per i miranesi: si ripercorreranno i momenti drammatici della separazione, del confinamento a casa, della chiusura dei negozi e dei locali, luogo di ritrovo per ogni età, con la cancellazione obbligata di tante iniziative, come Fiori a Mirano, le Notti del Miranese, i tornei legati alla Festa dello sport, le serate culturali sotto le stelle. Ma sarà l’occasione per ringraziare anche quanti si sono dati da fare per la comunità: saranno ospiti medici, infermieri, operatori sanitari, volontari di protezione civile, per mesi in prima linea, a cui la città vuole ora rendere il proprio tributo. Con loro anche aziende del territorio, commercianti, imprenditori che si sono spesi per aiutare, donare, sostenere con spirito di servizio chi si è trovato più in difficoltà. Rivolto al futuro invece il messaggio di speranza, unione e collaborazione che partirà dal palco di Piazza Martiri: insieme potremmo ripartire grazie all’amore per la nostra città, superare la sfida partendo dalla cultura e dall’intrattenimento, tornare nei negozi che tanto hanno dato e continuano a dare al paese.

L’evento sarà organizzato secondo tutte le disposizioni previste, a cominciare dal transennamento delle aree, la gestione dei flussi e il contingentamento dei posti a sedere, con circa 200 sedie previste. Alla serata sono stati invitati i sindaci del territorio e di Venezia, rappresentanti della Regione e dell’Ulss 3, della protezione civile e dell’imprenditoria locale. Il ricavato delle offerte verranno destinate all’amministrazione comunale, che le devolverà alle famiglie più povere di Mirano. La serata avrà inizio alle 21.30.

Roberto Rossato, capodelegazione commercianti di Mirano: «Con una serata-evento vogliamo dare un segnale chiaro, tangibile di ripartenza, per Mirano ma in realtà anche per tutti i comuni del Miranese e della Città metropolitana di Venezia. Lo faremo ricordando tutto quello che è successo, ringraziando persone fantastiche che in questo terribile periodo hanno combattuto in prima linea contro questo invisibile nemico e ritrovandoci insieme per riprendere il cammino. Con l’amministrazione comunale, le attività commerciali, gli artigiani e tutte le aziende del territorio siamo pronti a dire Mirano Ti Amo, Mirano riparTiAmo».

Cristian Zara, assessore alle Attività Produttive di Mirano: «Mirano riparTiAmo vuole essere un momento nel quale la nostra città può ringraziare quanti si sono adoperati per il bene di tutti noi e vuole allo stesso tempo essere la tappa zero della ripartenza: tutti assieme potremmo superare anche la crisi economica che abbiamo di fronte come siamo riusciti con quella sanitaria».

Ennio Gallo, Presidente Confcommercio del Miranese: «E’ anche un modo per ringraziare gli operatori del commercio, che in tutto il Miranese nei mesi scorsi hanno sopperito alle mancanze di molte famiglie, per esempio facendosi carico della spesa a domicilio e rimanendo l’unico sostentamento quando non si poteva uscire dal comune. Diciamo che se medici e volontari hanno salvato le persone, i negozi hanno salvato le città e oggi non c’è nulla di più bello che tornare a viverle appieno, ricordando anche nei fatti chi ha aiutato».

Edizioni