« Torna indietro

Palermo, continua Sole Luna Doc Film Festival

Continua Sole Luna Doc Film Festival a Palermo, in cartellone dal 6 al 12 luglio. Prosegue mercoledì 8 luglio, al Complesso di Santa Maria dello Spasimo di Palermo e online (sul sito www.solelunadoc.org con prenotazione fino ad un massimo di 500 spettatori), il XV Sole Luna Doc Film Festival, il concorso internazionale di documentario d’autore declinato quest’anno attraverso le parole chiave “Giovani” e “Archivi”. In programma sei proiezioni tra cui la première nazionale del cortometraggio kirghiso “Ayana” di Aidana Topchubaeva (Kirghizistan 2019, 21’), la storia di una bambina di 9 anni, Ayana, che si allena per far parte della squadra di kok boru, sport nazionale dei guerrieri, e diventare la prima giocatrice femmina della storia. Il supporto del padre (il famoso giocatore di kok boru, Tilek Mukaev) e della madre aiutano Ayana a credere nel suo sogno.

I direttori artistici Chiara Andrich e Andrea Mura

Apre la serata, il “Preludio al cinema” del Brass Group con i musicisti Gaetano Castiglia e Giuseppe Preiti. Poi il via ai documentari nelle due sale del Festival: Navata e Giardino. In Navata alle 21, sarà proiettato “Madame” del regista e attivista gay Stéphane Riethauser (Svizzera 2019, 93’): una saga familiare basata su filmati d’archivio privati, ci porta in un viaggio intimo in cui il regista si confronta con le figure femminili della sua famiglia e si interroga sull’identità di genere in un ambiente patriarcale.

A seguire alle 22,30: “L’angelo della storia” di Eric Esser (Germania 2019, 10’30”), un film che riflette su passato e presente attraverso luoghi e opere-simbolo: un confine in Europa, un quadro di Paul Klee, una poesia di Walter Benjamin.

E infine, alle 22,40 per Sguardi Doc Italia, la rassegna fuori concorso dedicata al documentario italiano: “Vivere che rischio” di Michele Mellara e Alessandro Rossi (Italia 2019, 83’). Un ritratto cinematografico di Cesare Maltoni, oncologo italiano di fama mondiale, tra i pionieri del legame tra tumori e inquinamento ambientale e industriale.

In giardino, la serata inizia alle 21 con il corto in concorso “Ayana”. Segue alle 21,25, “Sparring Partners” di Danny Biancardi (Italia, 2018, 51’) in programma per la rassegna fuori concorso “Sicilia Doc” dedicata ai giovani registi del Centro Sperimentale di Cinematografia. È la storia di Benny, 36 anni e Mario, 16 anni, maestro e allievo di box palermitani che insieme riescono a superare il passato e a guardare ad una rivincita nel presente. Presenti alla proiezione, anche i protagonisti.

Infine, alle 22,30, sempre in giardino, la retrospettiva dedicata al regista statunitense Robert Kramer, con il film Walk the walk (Belgio 1995, 115’). La storia: Nellie è una ricercatrice di microbiologia, Abel è un corridore ed un allenatore. Lei è bianca e lui è nero. La loro figlia, Raye, ha appena compiuto vent’anni, è cantante. Un inverno i tre si separano, padre e figlia attraversano l’Europa ognuno per contro proprio.

8 luglio | Programma

— 20.30

preludio al cinema / prelude to cinema

in collaborazione con / in collaboration with

The Brass Group

Gaetano Castiglia (trumpet)

Giuseppe Preiti (el. Piano)

SPASIMO / NAVATA

— 21.00

concorso / competition

Madame, Stéphane Riethauser

Svizzera 2019, 93’

v.o. sott. ing. e ita / o.v. Eng. and Ita. sub.

— 22.30

concorso / competition

The angel of history, Eric Esser

Germania 2019, 10’

v.o. sott. ing. e ita / o.v. Eng. and Ita. sub.

sott. per sordi (n/u), ita. / sub. for deaf and hard of hearing, Ita.

Sguardi Doc Italia

Vivere che rischio, Michele Mellara, Alessandro Rossi

Italia 2019, 83’

v.o. sott. ing. / o.v. Eng. sub.

SPASIMO / GIARDINO

— 21.00

concorso / competition

Ayana, Aidana Topchubaeva

Kyrgyzstan, 2019, 21’

v.o. sott. ing. e ita / o.v. Eng. and Ita. sub.

sott. per sordi (n/u), ita. / sub. for deaf and hard of hearing, Ita.

Sicilia Doc / CSC sede Sicilia

Sparring partners, Danny Bianciardi

Italia, 2019, 50’

v.o. sott. ing. / o.v. Eng. sub.

— 22.30

Omaggio a / Tribute to Robert Kramer

in collaborazione con / in collaboration with

Archivi Kramer

Walk the walk, Robert Kramer

Belgio 1996, 115′

v.o. sott. ita / o.v. and Ita. sub.

Edizioni