« Torna indietro

Teatro Nazionale di Genova

Teatro Nazionale di Genova, al via il secondo spettacolo della 25° Rassegna di Drammaturgia Contemporanea:”Amo la morte, come voi amate la vita”

Teatro Nazionale di Genova, al via il secondo spettacolo della 25° Rassegna di Drammaturgia Contemporanea.

Genova – Mercoledì 8 luglio, debutta il secondo spettacolo della 25° Rassegna di Drammaturgia Contemporanea alla Sala Mercato del Teatro Nazionale di Genova.

IO AMO LA MORTE, COME VOI AMATE LA VITA è ispirato a fatti realmente accaduti nella Francia del 2012, quando il responsabile di un sanguinoso attentato in cui persero la vita sette persone, venne individuato e circondato. Lungi dall’arrendersi l’autore della strage, intraprende una serrata trattativa con un agente di polizia incaricato di stanarlo.

La pièce attinge dal vero colloquio, duro, aspro e a tratti surreale che ebbe luogo fra i due, interpretati in scena da due giovani attori della nostra Scuola, Lorenzo Satta e Alessio Zirulia, diretti da Barbara Alesse che ha curato anche la traduzione del testo e che ha presentato così il suo lavoro: «Quando nel 2017 fu messo in scena al Festival d’Avignone, si levarono critiche da più parti: i parenti delle vittime, numerose associazioni e perfino la Ministra della Cultura israeliana chiesero che lo spettacolo fosse annullato. La paura era che Merah risultasse troppo “umanizzato”, che si potesse avere pietà di un terrorista così spietato. Eppure la persona che ci troviamo davanti è un ragazzo di ventitré anni, come ce ne sono molti. Ed è proprio questo il problema che fatichiamo ad affrontare: il male ha un volto comune, ha gli occhi vispi e sognanti di un ragazzo che non incute nessuna paura. Quegli stessi occhi li ritroviamo nel poliziotto anche lui giovane e musulmano. Solo un muro li divide, ma è l’emblema della contrapposizione di due vite diametralmente opposte».

Biglietti: posto unico 10 euro, in vendita online su teatronazionalegenova.it o presso la biglietteria del Teatro Gustavo Modena aperta dalle ore 18 alle ore 21 il martedì, mercoledì, venerdì e sabato, il giovedì dalle 17 alle 20, domenica e lunedì chiusa.

Il Teatro Nazionale di Genova mette in atto una serie di misure per accogliere gli spettatori in sicurezza, nel rispetto delle norme anti Covid-19. Per questo motivo i posti per ogni spettacolo sono limitati.

x