« Torna indietro

Giancarlo Cauteruccio al Marini, rilettura di Moby Dick

Giancarlo Cautericcio al Marini con una rilettura di Moby Dick. Il secondo appuntamento con la rassegna “Frammenti marini”, a cura del critico teatrale Roberto Incerti, vedrà domani (9 luglio) alle 19 al Museo Marino Marini di Firenzeuno dei protagonisti dell’avanguardia teatrale e fondatore dei Krypton, Giancarlo Cauteruccio. 

L’evento rappresenterà  una poetica e intensa lettura-interpretazione tratta dal romanzo/culto Moby Dick, la Balena Bianca, trasposizione del rapporto uomo-natura,  con una rielaborazione multimediale scritta appositamente per la serata,

Giancarlo Cauteruccioha accolto l’invito del Museo Marino Marini, seguendo l’idea del curatore Roberto Incerti, di misurarsi con il grande classico di Herman Melville trasferendo nella Balena bianca l’idea che la natura si ribelli all’uomo che ancora oggi vuole dominarla e distruggerla. In una intensa immedesimazione l’artista assume quindi la fisicità della balena, dandole non solo voce ma anche corpo.

Fino al 30 settembre al Museo Marino Marini di Firenze è visibile l’esposizione “Di Squali e di Balene”, l’inedito progetto espositivo – ideato in collaborazione con il Museo ‘La Specola’–  che mette in dialogo passato e presente per richiamare l’attenzione del pubblico sulle tematiche ambientali e invitare tutti a una riflessione condivisa sul futuro che si sta costruendo.

Il terzo appuntamento vedrà andare in scena il maestro internazionale di teatro-magia Bustric – al secolo Sergio Bini– il 16 luglio alle ore 19 e nell’ultimo incontro si esibirà l’attore Marco Cavalcoli, dal che dal 1997 si è unito stabilmente alla compagnia Fanny&Alexander il 22 luglio alle ore 19.

Il Museo Marino Marini di Firenze è aperto al pubblico il mercoledì e il giovedì dalle 18,30 alle 22,30 e la domenica dalle 10 alle 19

La prenotazione all’evento è obbligatoria, scrivere a: prenotazioni@museomarinomarini.it.

Edizioni