« Torna indietro

Destinazione Family Friendly 2020, Alberobello è la località preferita dagli italiani

La località preferita dagli italiani è Alberobello. Con il 93% delle preferenze la Capitale dei trulli è la migliore destinazione rurale in Italia

La località preferita dagli italiani è Alberobello. Con il 93% delle preferenze la Capitale dei trulli è la migliore destinazione rurale in Italia per i viaggi in famiglia. Il paese patrimonio dell’Unesco ha vinto il titolo di «destinazione family friendly 2020» nella prima edizione del concorso sviluppato da «Vrbo», la piattaforma online esperta di case vacanze per le famiglie.

Alberobello era entrata nelle sei finaliste per la sezione «campagna» grazie a un sondaggio su oltre 500 famiglie (genitori con figli di 15 e minori di 15 anni, che sono stati in vacanza in Italia o all’estero negli ultimi 5 anni), in base a sei caratteristiche specifiche (in particolare attività di svago per i bambini, attrezzature di primo soccorso o possibilità di fare escursioni e tour naturalistici oltre ad un facile e sicuro accesso per i bambini).

La Capitale dei Trulli ha poi stravinto nella votazione finale (a cui hanno partecipato oltre 4300 famiglie) ottenendo il 93% dei consensi e staccando nettamente tutte le altre (Matera 3,6%, Peschiera del Garda 1,1%, Fara in Sabina 0,9%, Castellina in Chianti 0,7%, Assisi 0,6%). Insomma non c’e stata storia. Alberobello, soprattutto, ha ricevuto in assoluto il numero più alto di voti delle famiglie italiane anche rispetto alle località vincitrici delle altre due sezioni: Tropea per la categoria mare (che ha battuto di un nulla Gallipoli, 39,8% contro 38,9%) e Canazei per la categoria Montagna (31,5%).

Un successo davvero importante per la Capitale dei Trulli in linea con l’obiettivo del progetto di Vrbo, cioè riconoscere l’ottimo lavoro svolto dalle istituzioni locali e dagli enti territoriali coinvolti per favorire l’accoglienza delle famiglie e garantire loro una vacanza indimenticabile.

«Questo riconoscimento è per noi un obiettivo raggiunto – dice il sindaco di Alberobello Michele Longo che è anche delegato Anci Puglia per il turismo – perché in questi anni abbiamo lavorato tanto per far sì che Alberobello potesse essere percepita come un paese a misura di bambino e di famiglia. Ringraziamo gli italiani che ci hanno scelto sia per concorrere a questo titolo, includendoci nella sestina delle finaliste, sia poi per vincerlo. Il titolo di destinazione family friendly 2020 è soprattutto un messaggio rassicurante per la famiglie in questo periodo di difficile ma tenace uscita dall’emergenza».

«I nostri trulli – cintinua Longo – appartengono al mondo e sono emblema di valori universali: la pace, la generosità, l’integrazione, il senso di Comunità, l’accoglienza. Ed è nel segno di questi valori che ogni giorno tentiamo di far sentire a casa i nostri visitatori di ogni parte del mondo. Il nostro motto è questo: chi passa da Alberobello una volta nella vita diventa alberobellese per sempre. È questo l’auspicio che facciamo ai 2 milioni di visitatori che ogni anno scelgono il nostro paese affinché, visitando la nostra terra, possano portare sempre nel cuore il ricordo di una quotidianità fatta dei sorrisi della nostra Comunità e di sapori, di odori, di colori unici. I colori dei nostri trulli illuminati dal sole e della Puglia tutta. Il secondo posto di Gallipoli nella categoria mare dimostra il grande impegno che tutta la regione ha profuso in questi anni in termini di investimenti in politiche attente alla vivibilità dei nostri territori».

Alberobello ha potuto contare anche sul sostegno dei sindaci dei Comuni limitrofi, primi fra tutti il sindaco di Bari e presidente nazionale dell’Anci Antonio Decaro che ha chiesto di votare Alberobello tramite la sua seguitissima pagina Facebook ed è stato seguito dai sindaci di Putignano, Noci, Gioia del Colle e dal consigliere regionale Domenico Damascelli.

«Siamo davvero molto orgogliosi di annunciare i vincitori delle prima edizione di questa iniziativa dove le famiglie italiane hanno avuto l’opportunità di riconoscere il lavoro e l’impegno nell’offerta dei servizi messi a disposizione dalle destinazioni che le ospitano durante le loro vacanze – dichiara Gualberto Scaletta, Country Manager Italia Vrbo -. Per offrire un ulteriore riconoscimento a questa dedizione, in Vrbo siamo impegnati, ora più che mai, a dare visibilità e promuovere le destinazioni vincitrici presso i nostri utenti, principalmente le famiglie italiane. Siamo molto soddisfatti della grande partecipazione che abbiamo registrato; questo successo ci indica che il progetto ha un futuro promettente perché le famiglie italiane tengono particolarmente a ringraziare i comuni, le istituzioni locali e gli enti territoriali per il lavoro che svolgono ogni giorno. Facciamo i nostri più sentiti complimenti ad Alberobello, la più votata in assoluto nella categoria Campagna».

Nel 1995, Vrbo ha introdotto un nuovo modo per le persone di viaggiare insieme, mettendo in contatto i proprietari di case vacanza con le famiglie e i gruppi di amici in cerca di luoghi in cui soggiornare. Sin da allora ha un’unica mission: dare alle persone lo spazio di cui hanno bisogno per allontanare la routine della vita quotidiana e stare insieme. Da allora è diventata una comunità globale di proprietari di case e viaggiatori, con proprietà uniche in tutto il mondo. Vrbo rende facile e divertente prenotare ville, appartamenti, case al mare e ogni tipologia di proprietà tra le più differenti. Vrbo fa parte di Expedia Group e offre ai proprietari di case e ai professionisti immobiliari la visibilità che offono più di 750 milioni di visite ai siti di Expedia Group ogni mese.

Edizioni