« Torna indietro

Anziano di Copertino scompare nel nulla dopo aver chiamato la figlia, ore d’ansia in paese

Chiama la figlia dicendole al telefono di essersi perso e poi scompare nel nulla. Sono ore d’ansia per l’intera popolazione salentina, ma soprattutto per quella di Copertino, per la scomparsa di un anziano che si era allontanato da casa sua, in via Giacinto Verdesca Bax a Copertino, ieri mattina con una vecchia bici bianca rovinata. Si tratta di Donato Conte, 80enne del posto, che ha abbandonato la sua abitazione intorno alle 10.30 di ieri mattina, martedì 7 luglio, per raggiungere quella di suo figlio in sella alla sua bici. La chiamata alla figlia, invece, è partita intorno alle 13 e l’anziano diceva di essersi perso e di non riuscire a tornare a casa. Un fatto insolito, un giallo da risolvere, un uomo che scompare nel nulla, complice il suo cellulare scarico e dalle 13 in poi irrintracciabile. La famiglia dell’uomo, dopo quella chiamata, si è ovviamente allarmata e ha informato dell’accaduto i Carabinieri del luogo che da lì in poi hanno cominciato le ricerche a tappeto, visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza, di case e attività del luogo, da cui l’ottantenne può essere transitato. Circa una settimana fa un fatto analogo era successo ad Altamura e l’uomo è stato ritrovato morto dopo 24 ore, la speranza è che in questo caso ci possa essere un epilogo diverso.

Scompare nel nulla in sella alla sua bici, le ricerche

DONATO CONTE

Le ricerche e le attenzioni dei soccorritori si stanno concentrando sul cellulare dell’anziano, cercando di intercettare, attraverso le celle e l’ultima posizione del telefono, i luoghi e le strade da cui è passato. Le ore passano e un uomo che scompare nel nulla non è mai un buon segno perché l’ansia sale e le speranze restano appese a lumicino. I Vigili del Fuoco continuano incessantemente le ricerche, ma ovviamente ora si chiede un aiuto a tutta la popolazione, sia di Copertino che dei paesi limitrofi, per cercare di capire se qualcuno può averlo visto o potrebbe farlo nelle prossime ore. Le attività, coordinate dagli uomini del Comando di Vigili del fuoco di Lecce, vedono impegnate anche numerose associazioni di volontariato. I Caschi rossi hanno allestito l’Unità Comando Locale con il presidio di due uomini del servizio TAS (Topografia applicata al Soccorso) i quali stanno gestendo le aree da perlustrare, mappando le zone nel corso delle ricerche. Coinvolti nella ricerca anche dei droni e nella zona si sta portando un elicottero AB 412 del Reparto Volo dei Vigili del Fuoco di Salerno. L’uomo vestiva dei pantaloni lunghi ed una camicia chiara e scompare nel nulla all’improvviso.

Edizioni