« Torna indietro

Segreterie sindacali e Piombino Tech: si è tenuto il tavolo istituzionale presso il comune di Piombino

Segreterie sindacali. Si è tenuto il tavolo istituzionale chiesto dalle segreterie sindacali presso il comune di Piombino con la presenza del sindaco, dell’assessore, della direzione Piombino Tech e del curatore professor Serini.

Segreterie sindacali. Si è tenuto il tavolo istituzionale chiesto dalle segreterie sindacali presso il comune di Piombino con la presenza del sindaco, dell’assessore, della direzione Piombino Tech e del curatore professor Serini.

Segreterie sindacali. L’azienda conferma la volontà di investire su Piombino

L’azienda conferma la volontà di investire su Piombino anche per quanto riguarda l’ottica di formazione e sviluppo con possibile partecipazione anche delle Università. Dall’altro lato però fa presente alcune criticità derivate anche dall’uscita di molte figure dirigenziali professionali, e chiede una sinergia del territorio .

Segreterie sindacali. Le parti sociali, ribadiscono la necessità di un accordo che possa tutelare tutta l’occupazione, utilizzando il tempo rimasto coperto dagli ammortizzatori sociali per costruire un accordo, evitando nell’immediato licenziamenti.

L’ Istituzione comunale si è resa disponibile, per quello che gli compete, a fare la propria parte , condividendo la richiesta sindacale che le imprese del nostro territorio e tutti i lavoratori, debbano essere tutelati e attenzionati anche a fronte di nuove prospettive di lavoro che si svilupperanno. Il comune, condividendo la richiesta Sindacale di tutela per tutti, sottolinea che è importante preservare in ogni caso questa realtà imprenditoriale che ha rilevato un’azienda altrimenti fallita , salvando il maggior numero dei posti di lavoro.

L’azienda non potendosi impegnare oggi nell’ assunzione di tutti i lavoratori, si è resa però disponibile a condividere con il sindacato forme di assunzioni cadenzate nel tempo che possano tutelare il massimo dell’occupazione possibile, basati sullo sviluppo del piano industriale e dalle risposte che arriveranno dal mercato.

Su questo ci sarà un nuovo tavolo a breve con le parti sociali che ritengono importante la sigla di un accordo in sede istituzionale , a fronte anche della disponibilità ottenuta dal comune. L’esito dei prossimi incontri sarà riferito come sempre nelle assemblee con i lavoratori.

Edizioni