« Torna indietro

stoviglioteca-gratis-plastic

Stoviglioteca, gratis piatti, bicchieri e posate plastic free per 200 coperti

Con Stoviglioteca gratis attrezzatura plastic free. Piatti, posate e bicchieri durevoli messi a disposizione gratuitamente dal Comune di Firenze per eventi e feste organizzati da cittadini e associazioni: obiettivo ridurre al massimo il consumo di plastica usa e getta e la produzione di rifiuti durante queste iniziative, sensibilizzando così i cittadini e le associazioni verso comportamenti più sostenibili nei confronti dell’ambiente.

È la ‘Stoviglioteca’ il nuovo servizio promosso dall’assessorato all’Ambiente nell’ambito del Piano di azione per la riduzione dell’uso della plastica approvato dalla giunta. Il servizio, che sarà gestito dallo Sportello Ecoquo in collaborazione con il Centro anziani Villa Bracci, è stato presentato in Palazzo Vecchio dall’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re insieme all’assessore al Welfare Andrea Vannucci.

Le attrezzature della Stoviglioteca sono custodite presso il Centro anziani di Villa Bracci e consistono in uno stock di stoviglie, bicchieri e posate durevoli e lavabili per oltre 200 coperti, che può essere utilizzato, su richiesta e concessione, per la gestione sostenibile degli eventi (buffet, ricevimenti, feste) e delle manifestazioni organizzate in strutture fisse o temporanee.

Per ottenere le stoviglie è necessario presentare una richiesta compilando l’apposito modulo scaricabile a partire dalla prossima settimana dalla Rete Civica. Al momento della consegna della dotazione dovrà essere versata una cauzione in contanti che varia a seconda delle stoviglie richieste. Il richiedente riceverà il materiale in comodato d’uso e si impegnerà a restituire le stoviglie pulite al Centro anziani di Villa Bracci, dove verranno sottoposte a lavaggio con macchinari idonei per il necessario processo di igienizzazione. I soggetti utilizzatori si impegnano inoltre a organizzare gli eventi in modo ecologico, effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti, usare acqua pubblica e altro materiale compostabile o riusabile.

«Dopo lo stop imposto dalla pandemia, torniamo a dar gambe al ‘Piano per la riduzione della plastica monouso in città’ – ha detto l’assessore Del Re – e lanciamo questo nuovo servizio utile non solo per ridurre la produzione di rifiuti, ma anche per sensibilizzare la cittadinanza su questo tema dando per prima l’amministrazione il buon esempio nel modificare abitudini e stili di vita. Dalle borracce alle tazzine, fino a nuovi servizi messi a disposizione di tutti come la Stoviglioteca, l’obiettivo è quello di accompagnare gradualmente una coscienza ambientale che deve sempre più diffondersi tra cittadini, uffici, commercianti e associazioni che operano sul nostro territorio e che questa situazione di difficoltà non deve tornare a mettere in secondo piano».

«Il nostro assessorato è coinvolto in questa iniziativa in veste sussidiaria e di servizio ma anche di significato – ha sottolineato l’assessore Vannucci – questo progetto poggia su Villa Bracci, una delle realtà del sociale più belle della nostra città. È uno dei centri dell’età libera particolarmente fecondi di iniziative, peraltro molte frequentate. Senza dimenticare che qui si trova una percentuale significativa degli orti sociali cittadini».

«Villa Bracci è un luogo molto vivo – ha aggiunto l’assessore – tenuto vivo da persone che volontariamente si mettono a servizio della propria comunità e lo fanno sposando progetti che ritengono in linea con la missione del centro. Un luogo, appunto, attento all’ambiente, alla socialità e alla città. Grazie a questo progetto è nata una sinergia sulla quale possono continuare a crescere belle cose».

Il nuovo servizio di ‘Stoviglioteca’ fa seguito alle iniziative già intraprese nell’ambito del piano per la riduzione della plastica usa e getta, a partire dalla consegna di 5mila borracce a dipendenti e consiglieri comunali, che nelle prossime settimane riguarderà anche i consiglieri di Quartiere. Inoltre, prosegue presso la direzione Ambiente a Rusciano la sperimentazione, da estendere poi alle altre direzioni del Comune, delle tazze da caffè al posto dei bicchierini in plastica normalmente erogati dalle macchinette.

Riparte poi la campagna ‘Eco-consigli Plastic free’ con manifesti affissi nelle vetrinette del centro storico per suggerire ai cittadini i comportamenti corretti da tenere per la riduzione della plastica monouso nell’ambiente. L’iniziativa sarà promossa anche presso le categorie economiche.

Dieci i consigli, disponibili anche su firenzeplaticfree:

1) bevi acqua del rubinetto: è sicura e buona;

2) al bar e al ristorante scegli bevande alla spina;

3) evita stoviglie usa e getta: se proprio devi usarle, usale in materiale biodegradabile e compostabile;

4) compra cibi sfusi o in contenitori ricaricabili;

5) fai la raccolta differenziata anche fuori casa;

6) scegli esercizi commerciali Plastic free;

7) rinuncia alla cannuccia;

8) raccogli i rifiuti abbandonati;

9) per gli acquisti porta la tua borsa riutilizzabile;

10) indossa vestiti in fibre naturali.

Le associazioni che hanno aderito all’iniziativa sono: Legambiente, Vivere l’etica, L’erba canta, Arci, Vivere Vegan, Amici della terra, Il Villaggio dei popoli, Slow food Firenze. 

Edizioni