« Torna indietro

Turismo, Civitanova compie 17 anni da Bandiera Blu

Da diciassette anni eccellenza d’Italia e premiata con la Bandiera Blu, Civitanova Marche riparte col turismo, anche se non sarà la stagione preventivata dei record

Da diciassette anni il punto di riferimento del turismo marchigiano, Civitanova, si fregia del prestigioso riconoscimento di essere Bandiera Blu. Anche quest’anno, “in un momento storico molto critico” in cui nulla era scontato, come ha sottolineato l’assessore al Turismo di Civitanova Marche, Maika Gabellieri, gli esperti hanno deciso di confermare gli standard di eccellenza della città costiera.

“Che sia di buon auspicio per la stagione estiva e benzina per tutti i nostri operatori turistici nella corsa di ripartenza che stiamo intraprendendo tutti insieme” ha aggiunto la Gabellieri.
​Nel turismo qualche segnale di ripresa c’è, anche se, come ha detto Simone Iualè, presidente dell’Associazione albergatori e titolare de La Rosa dei Venti, “viviamo ancora alla giornata”. “Quello che mi fa più male – ha aggiunto Iualè – è che quest’anno si preannunciava con dei numeri da record, che non potremo avere”. Arriveranno comunque, come ogni anno, dall’Umbria e dal Lazio, che vanno ad aggiungersi a lombardi ed emiliani, frequentatori assidui di Civitanova Marche.​

Nelle zone terremotate​ ​la riapertura della statale che porta in Umbria, la strada dimenticata e chiusa per quattro anni, ha portato ​dei benefici: ​migliaia di visitatori per l’abituale, incantevole fioritura nelle piane di Castelluccio. Nelle scorse domeniche chilometri e chilometri di fila (fino a undici) per arrivare nel posto da sogni, il che dimostra che gli italiani colgono l’occasione e ritornano a visitare – in qualche occasione forse è più giusto dire: conoscere per la prima volta – i nostri posti.

Le città si rifanno anche il make up. Macerata ha voluto dare un volto nuovo alla storica Piazza della Libertà, come fa ormai da tre anni, e ai monumenti storici quali  Palazzo Comunale, la Loggia dei Mercanti, Palazzo del Governo, la chiesa San Paolo, Teatro Lauro Rossi e Piaggia dell’Università, Palazzo Rotale e la Torre Civica, su progetto di light design dell’Accademia di Belle Arti. Oltre duecento apparecchi illuminanti di tecnologia Led, ad alta resa cromatica, notevole durata nel tempo ed elevata efficienza energetica, di produzione della nota IGuzzini e installati dalle ditte Mariani e Paci.

x