« Torna indietro

Napoli calcio

Napoli, che spreco. La Penna in serata no: finisce in parità col Milan

Quante occasioni sprecate. Ai punti avrebbero vinto gli azzurri. Ma nel calcio una piccola disattenzione può costare caro. Così, il Napoli di Gattuso perde la possibilità di riagganciare la Roma al quinto posto ed allontanare il Milan. E’ un bel Napoli, ma sotto la porta avversaria perde spesso lucidità e concretezza. Piccola annotazione sulla direzione di gara apparsa incerta e confusa in un partita, a tratti, avvincente. Sopratutto sulla distribuzione dei cartellini gialli e in occasione del rigore decisivo concesso al Milan. Perché non andare a rivedere l’azione al var? Ancora una volta si paga una eccessiva disinvoltura nella gestione degli strumenti a disposizione. Il presunto fallo di Maksmovich appare molto dubbio. Il difensore centrale tocca prima il pallone. Proprio la classica azione da rivedere con attenzione al Var.

Nella serata di un ispirato Mertens, abbiamo anche visto le prodezze di Donnarumma che, nega più volte la gioia del gol ai partenopei. E come spesso accade nel calcio, quando sprechi troppo in attacco subisci il gol. Nella prima azione utile i rossoneri ottengono il massimo. Con il solito Hernandez, giunto al sesto gol in campionato. Troppo solo il laterale per fallire l’occasione e trafiggere l’incolpevole Ospina. Il Napoli subisce il colpo e per qualche minuto sembra sbandare. Ci penserà Gattuso dalla panchina a richiamare con urlacci la squadra.  Così, dopo una respinta infelice di Donnarumma (unica incertezza della gara), Di Lorenzo incassa da pochi passi. Poi, il solito Mertens, nella ripresa, infila il portierone rossonero sotto le gambe, portando in vantaggio temporaneamente il Napoli. Dura solo tredici minuti, poi, il rigore è cosa nota. Complessivamente è stata una bella gara per lunghi tratti. Nel finale le squadre hanno risentito della stanchezza ed anche la serata piuttosto calda. E’ un pareggio che serve a poco, ad entrambe le squadre. Sorride la Roma che resiste al quinto posto, ma molto dietro la zona Champions. Il prossimo turno del Napoli è fissato per mercoledì prossimo alle ore 19,30 in casa del Bologna. 

Il tabellino

Napoli – Milan 2-2

NAPOLI: Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz (20′ st Demme), Lobotka (20′ st Elmas), Zielinski; Callejon (39′ st Politano), Mertens (29′ st Milik), Insigne (29′ st Lozano). A disp.: Meret; Ghoulam, Hysaj, Luperto, Manolas; Allan, Younes. All.: Gattuso.

MILAN: Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessié, Bennacer; Paquetà (1′ st Saelemaekers), Calhanoglu (16′ st Bonaventura), Rebic (43′ st Krunic); Ibrahimovic (16′ st Leao). A disp.: Begovic, Soncin; Calabria, Gabbia, Laxalt; Biglia, Brescianini, Maldini. All.: Pioli.

ARBITRO: La Penna di Roma.

MARCATORI: 20′ pt Hernandez (M), 34′ pt Di Lorenzo (N), 15′ st Mertens (N), 28′ st Kessie (M, su rig.)

NOTE: Espulso al 42′ st Saelemaekers (M) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Di Lorenzo, Mario Rui (N); Hernandez, Conti (M). 

x