« Torna indietro

Nello Stretto di Messina il 2 agosto una Traversata “all stars”

Eventi internazionali tra solidarietà e virtuosismi atletici sullo Stretto di Messina. Si è appena conclusa la quinta edizione del “Tancrede Swim Challenge… la sfida di un giorno, la sfida per la vita”, la traversata di solidarietà dedicata al giovane Tancrede, sostenitore dei progetti dell’associazione “L’Aquilone Onlus” di Messina.

Quest’anno in riva allo Stretto si sono misurati con il mare Luca Civerchia, di Jesi AN, Alessandro Di Tullio, di Macerata, Luigi Salvati, di Avellino, Angelo Gargiulo, di Bisceglie BA,  Luca Vitello, di Favara AG, Massimo Bonato, di Noventa di Piave VE, Bruno Cavanna, Rapallo GE, Simone Vidotto, di Belluno, Ugo D’Antonio e Massimo Russo di Roma. E che è stata realizzata in collegamento con la nuotata di Tancrede Roy sul Charles River di Boston in un appuntamento doppio, tra Usa e Sicilia, dovuto alle restrizioni anti COVID-19.

Ed ecco ora il nuovo appuntamento. Si terrà il 2 agosto l’edizione numero 56 della tradizionale Traversata dello Stretto che vede iscritti un centinaio di atleti vincitori di medaglie nazionali e internazionali e una ventina di campioni nazionali. Con partenza a 600 metri dal Faro di Capo Peloro, la tradizionale Traversata è stata autorizzata dalla Federazione.

Tra i protagonisti di questa edizione, insieme con il vincitore in carica Pasquale Sanzullo dei Carabinieri e il Capitano della Nazionale Simone Ercoli, F.F.Oro Napoli, che vanta il maggior numero di vittorie nello Stretto, Marcelo Guidi (F.Oro Napoli), Matteo Furlan (Marina Militare), Nicola Roberto (Marina Militate) e Andrea Manzi (F.F.ORO Napoli) tra gli uomini, e, tra le donne, insieme con le vincitrici delle ultime edizioni (Pianeta Sport Rc) Claudia Laganà e Valeria Cutrupi, Giulia Gabrielleschi (F.F.oro Napoli), Alisia Tettamanzi (Marina Militare), Silvia Ciccarella (Carabinieri), Ginevra Taddeucci (Canottieri Napoli), Sofie Callo (Rari Nantes La Spezia) e Carlotta De Mattia (Aurelia Nuoto). “Difficilissimo il pronostico sulle vittorie”, come ricordano gli esperti della Federazione Nuoto. Vinceranno, come sempre, gli atleti capaci di raggiungere la riva opposta nel minor tempo. 

Edizioni

x