« Torna indietro

Sferisterio, ora è aperto tutto l’anno

Al via la stagione lirica dello Sferisterio

Bilancio in attivo per l’ottavo anno consecutivo, nuovo percorso museale aperto, restyling del foyer e della ex Sala Cinema, una stagione alle porte ridotta ma significativa, lo Sferisterio è sempre più il simbolo scintillante (anche per via della nuova illuminazione) di Macerata.
Sabato, con la regia di David Livermore e la direzione di Francesco Lanzillotta, si inaugurerà la Stagione lirica con il “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart e sarà preceduta da una serie di eventi. Oggi alle 18 al Cortile di Palazzo Conventati Livermore presenta il suo libro “1791-Mozart e il violino di Lucifero”.

Domani  l’incontro di ATIT sul tema “Teatri di Tradizione-Teatri dei Territori: valore culturale, sociale ed economico”, appuntamento che avrà luogo dalle ore 10 alle ore 14 all’Auditorium della Biblioteca Mozzi Borgetti. Venerdì alle 18, sempre a Palazzo Conventati, i giornalisti Angelo Foletto e Carla Moreni intervisteranno Livermore e Lanzillotta “Aspettando Don Giovanni“.
Sempre venerdì, anteprima di
Bía. Un passo nuovo, una parola propria”, un progetto di #ToTEAM con la direzione artistica di Antonio Smaldone, vincitore del concorso Macerata Opera 4.0, in coproduzione con Fondazione Romaeuropa, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Marche Teatro e Fondazione Teatro delle Muse di Ancona e in collaborazione con Opera Europa. Atto unico in sette quadri, si interroga sul rapporto dell’uomo con la natura, l’identità di genere, i flussi migratori, la violenza, il fanatismo, il lavoro, il concetto attuale di cultura (recite aperte al pubblico: 20 e 21 luglio alle 21,30 e 22,45 nel cortile di Palazzo Buonaccorsi).
Sabato infine alle ore 12 il primo dei tradizionali “Aperitivi culturali” organizzati da Cinzia Maroni (Associazione Sferisterio Cultura) con il giornalista Enrico Girardi che parlerà di “Don Giovanni: un’opera buffa”; alle ore 18 avrà luogo l’incontro con il testimonial del festival #biancocoraggio Giancarlo De Cataldo, scrittore e magistrato. Tutti gli appuntamenti fuori lo Sferisterio sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria. I biglietti per Bía Don Giovanni sono disponibili online e presso la biglietteria di piazza Mazzini. Per altre info www.sferisterio.it

Edizioni

x