« Torna indietro

Mestre, sgomberato edificio in via del Gaggian

Cinque persone insediate stabilmente e abusivamente in condizioni igieniche drammatiche, con presenza di escrementi ovunque

C’erano cinque uomini con precedenti per furto

Ancora un intervento della Polizia locale di Venezia nell’ambito del programma di rigenerazione urbana “Oculus”. Mercoledì 15 luglio personale del Servizio Sicurezza urbana della Polizia Locale di Venezia, è intervenuto in via del Gaggian nell’edificio abbandonato di proprietà della “Fondazione Religiosa Opera Santa Maria della Carità” per supportare gli incaricati dell’ente assistenziale che dovevano installare alcuni punti luce all’esterno dell’edificio.

Il rafforzamento dell’illuminazione si era reso necessario in seguito alla segnalazione, da parte dei cittadini, di persone sospette nei pressi della villa. Durante le attività di ispezione odierne l’ipotesi che l’edificio fosse occupato abusivamente sono state confermate. “All’ultimo piano, nel sottotetto,- rende noto il Comando – si trovavano cinque persone insediate stabilmente e abusivamente in condizioni igieniche drammatiche, con presenza di escrementi ovunque”.

Gli uomini, due moldavi/romeni di 34 e 49 anni, un romeno di anni 30, due ucraini di anni 38 e 53, con precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati per invasione di edificio e allontanati, mentre la proprietà ha rafforzato la chiusura dei varchi di ingresso della villa.

Sul posto è intervenuto anche il “Pronto Intervento Sociale Emergenze” dei servizi sociali del Comune di Venezia.

Edizioni