« Torna indietro

Noale ha il suo elenco baby sitter

Le famiglie residenti nel Comune di Noale possono accedere all’elenco baby-sitter, esito del percorso di formazione promosso dall’Amministrazione Comunale.

Le famiglie residenti nel Comune di Noale possono accedere all’elenco baby-sitter, esito del percorso di formazione promosso dall’Amministrazione Comunale. Ovvero 20 aspiranti baby sitter residenti che hanno partecipato a un programma di 10 incontri della durata di due ore ciascuno.

Un’iniziativa dal duplice obiettivo: Supportare nella conciliazione le famiglie che riprendono il lavoro dopo il periodo di lontananza forzata, e per favorire l’occupabilità delle persone

Ci spiega l’assessore ai servizi sociali Annamaria Tosatto – come le partecipanti hanno ricevuto una formazione di base sui temi legati alla sicurezza negli ambienti di lavoro domestici ai tempi del Covid-19, con i dispositivi e le norme da rispettare, ai contratti per il lavoro e alla possibilità di attivare bonus baby sitter e libretto famiglia. Tra gli approfondimenti affrontati anche il gioco, la lettura nelle diverse fasce d’età, la gestione dei compiti e la relazione con i bambini, l’igiene il primo soccorso e la gestione dei piccoli ammalati.

Realizzato con il contributo di professionisti del territorio e la cooperativa La Esse il percorso di formazione è stato ideato per i cittadini come supporto positivo per la ripartenza in questa fase difficile per famiglie così come per i singoli alla ricerca di un’occupazione.

Le famiglie che attingeranno allo sportello potranno accedere all’elenco e prendere contatti con le aspiranti baby-sitter, per concordare il colloquio di selezione e prendere accordi contrattuali in modo autonomo.

Per ottenere la lista con i contatti ed i curricula basta una mail di richiesta all’indirizzo:

servizisociali@comune.noale.ve.it

Ricordiamo che una volta individuata la baby sitter, se la famiglia lo desidera e ha i requisiti, potrà usufruire del bonus baby sitter, secondo le indicazioni riportate nel decreto “Cura Italia”. Questo bonus spetta nel limite massimo complessivo per il nucleo familiare di 1.200 euro.

Edizioni