« Torna indietro

salvini torna nel salento

salvino torna nel salento

Salvini torna nel Salento. Sabato 18, tappa a Gallipoli

Matteo Salvini torna nel Salento e lo farà in questo week end. Un tour pugliese che vedrà il segretario nazionale della Lega, da oggi venerdì 17 luglio a domenica 19, in tanti centri della nostra Regione a sostenere i suoi candidati al consiglio regionale durante la prossima tornata elettorale che si terrà tra circa due mesi. Sono previste quattro manifestazioni pubbliche che toccheranno altrettante città strategiche della Puglia. SI parte, come detto, questa sera alle 20.30 da Martina Franca; per poi passare a domani, sabato 18 luglio, con la tappa di Gallipoli alle 19.30; ed infine le due tappe di domenica 19, con Ceglie Messapica alle 11.00 e Fasano alle 15.30. Oltre alle manifestazioni il calendario sarà fitto di altri impegni per il segretario della Lega, tra workshop con diverse aziende del territorio, comitati elettorali e piazze di località turistiche. Matteo Salvini torna nel Salento, quindi, e lo fa per scopi elettorali e per far sentire la sua presenza ed il suo appoggio ai candidati salentini che correranno con le liste della Lega, ma che si sono dovuti in qualche modo piegare alle volontà di Fratelli d’Italia e Forza Italia che hanno fortemente spinto per avere l’ex Presidente di Regione, Raffaele Fitto, come candidato unitario del centrodestra alle prossime elezioni regionali. 

Salvini torna nel Salento, le dichiarazioni di D’Eramo e Altieri

“La Lega è il primo partito in Puglia”. Salvini torna nel Salento e Luigi D’Eramo, Segretario Regionale della Lega Puglia, esordisce in questo modo per commentare questo ritorno. “Abbiamo la responsabilità di dimostrare con il massimo impegno che esiste una politica diversa e migliore fatta per la gente e tra la gente. Vogliamo offrire una classe dirigente nuova e alla quale i pugliesi non devono più rivolgersi con il cappello in mano per chiedere aiuti. Il Salento è stato devastato dalle politiche di Emiliano che hanno portato alla desertificazione sia in agricoltura che tra le attività produttive. In questi giorni ascolteremo cittadini ed imprenditori per creare con loro e per loro una nuova stagione di sviluppo e lavoro in Puglia con il modello di buon governo della Lega che in tante altre Regioni d’Italia ha dato grandi risultati”.

“Mentre ad Emiliano non resta che provare a costruire una campagna elettorale di ceto politico e clientelare, cercando di scritturare centinaia di comparse come candidati per dimostrare il suo simil potere ormai in decadenza – dichiara Nuccio Altieri candidato vicepresidente della regione la Lega scende in piazza ed il suo leader Matteo Salvini torna nel Salento con le sue idee, per parlare alla gente comune, quella che ci chiede di poter vivere in una Puglia più efficiente, con ospedali dove non manchino i medici, con trasporti locali più moderni e una burocrazia meno pesante e più rispettosa del lavoro di imprenditori, commercianti e agricoltori. Lasciamo ad Emiliano il vecchio ceto politico con i suoi riti e le sue clientele, noi vogliamo dare alla Puglia un futuro di libertà, concretezza e capacità. Se i Pugliesi vogliono cambiare, la Lega è l’unica novità di questa campagna elettorale!”.

Edizioni