« Torna indietro

animali Enpa Savona

Savona, nuovo centro Enpa a Cadibona. Ma è allarme per “contributi e aiuti insufficienti”

Savona, nuovo centro Enpa a Cadibona…

Savona. Un nuovo centro a Cadibona per la Protezione Animali savonese che lancia però l’allarme per “carenza di contributi e aiuti insufficienti.

“Continuano senza sosta i recuperi di faine selvatiche ferite o in difficoltà a Cadibona, nella provincia di Savona, da parte dei volontari della Protezione Animali, senza aiuti concreti da parte di tanti animalisti e senza risposte dalla Regione Liguria”, hanno fatto sapere da Enpa Savona. 

Nuovo centro Enpa: le specie animali soccorse

“Oltre a diversi soggetti più comuni di gabbiani reali, tortore, merli, gazze e colombi, sono stati soccorsi uno sparviere devastato dai vermi a Millesimo, una civetta ferita ad un’ala nel cimitero savonese di Zinola ed un piccolo di assiolo, caduto da un nido introvabile a Dego” – aggiungo i volontari.

Ma, allo stesso tempo, la Protezione Animali savonese “attende ora che risolva la situazione in provincia di Savona, dove sta realizzando un centro a Cadibona e, da sola e con un contributo regionale insufficiente, recupera più di tremila soggetti all’anno.

Enpa, di contro, esprime “soddisfazione all’assessore regionale all’agricoltura per aver risolto finalmente il problema dei soccorsi nella provincia di La Spezia, con la stipula di una convenzione con un centro di recupero toscano”. 

x