« Torna indietro

sacro monte

Al Sacro Monte di Varese tra cultura e “sacro”

“Tra Sacro e Sacro Monte” torna con forza per guardare al futuro, per ripartire dopo le difficoltà portate dalla recente pandemia e lo fa dedicando questa undicesima edizione alla speranza.

“Tra Sacro e Sacro Monte” torna con forza per guardare al futuro, per ripartire dopo le difficoltà portate dalla recente pandemia e lo fa dedicando questa undicesima edizione alla speranza.

Sacro Monte, il ritorno del festival teatrale

sacro monte

Dal 2 al 30 luglio, sono sei gli appuntamenti del festival teatrale con i quali si intende contribuire alla ripartenza della grande impresa culturale che da secoli rende il nostro Paese unico e soprattutto nutre il nostro cuore, la nostra mente e la nostra speranza in un luogo unico come il Sacro Monte di Varese, vera “bandiera” artistica e culturale del territorio tanto da essere riconosciuto patrimonio Unesco.

Un Festival realizzato dall’Associazione Tra Sacro e Sacromonte in partenariato con Comune di Varese, Camera di Commercio, Fondazione Paolo VI, Fondazione Comunitaria del Varesotto, con la proficua collaborazione tra le varie realtà del territorio, pubbliche e private.

Sacro Monte, il programma degli eventi

Ogni spettacolo sarà proposto la stessa sera in due differenti orari, alle 19.00 e alle 21.30. In considerazione degli attuali obblighi di sicurezza, oltre alle consuete prescrizioni relative al distanziamento sociale, ad ogni replica potranno accedere cento spettatori che dovranno preventivamente prenotare tramite il sito www.trasacroesacromonte.it. In caso di pioggia gli spettacoli si svolgeranno con le medesime modalità all’interno del Santuario.

Giovedì 2 luglio si sono aperti i battenti con “Beethoven e Pirandello: da “La Pastorale” a “Ciaula scopre la luna”;

giovedì 9 luglio é stata la volta del Karakorum Teatro, con una nuova produzione: “Orazion de na striga”;

a seguire, giovedì 16, una riedizione di “Etty Hillesum, cercando un tetto a Dio”.

“L’ora buia. Manzoni. Testori. La speranza” è la produzione di Teatro Periferico in programma giovedì 23 luglio, con Antonello Cassinotti e Dario Villa per la regia di Paola Manfredi. Giovanni Testori scava ancora più a fondo negli abissi in cui Alessandro Manzoni si avventura ne I promessi Sposi.

Infine, il festival ospiterà, martedì 28 luglio, il progetto “La Musica degli Angeli”, con L’Orchestra Cameristica di Varese, diretta dal Maestro Fabio Bagatin, e giovedì 30 luglio, tre artiste varesine, Francesca Lombardi Mazzulli, Francesca Porrini ed Elena Rivoltini, porteranno in scena “Il portico del mistero della seconda virtù” di Charles Péguy, accompagnate al clavicembalo da Chiara Nicora.

Per raggiungere la vetta del Sacro Monte, e ritorno, il giovedì sera, anche quest’anno è attivo il servizio navetta a pagamento di Morandi Tour con partenza dal centro di Varese. Per il primo spettacolo l’appuntamento è alle 17.30 da piazza Monte Grappa e alle 17.35 dallo Stadio Franco Ossola, per il secondo spettacolo alle 20 e alle 20.05. Prenotazioni obbligatorie e informazioni allo 0332/287.146 o 349/236.304.5, oppure eventi@moranditour.it

fonte comune di varese

Leggi anche -> “MOTOTERAPIA TAKE AWAY” CON VANNI ODDERA AL MUSEO DEL TESSILE

Edizioni

x