« Torna indietro

Grimaldi presenta “Il delittto Mattarella” al Museo di Messina

Restate al MuMe. Cinema 2020 e non solo” al Museo regionale di Messina. Giovedì 23 luglio, il regista Aurelio Grimaldi e l’attore Antonio Alveario presentano “Il delitto Mattarella” in un incontro a cura di Nino Genovese, presidente del Cineforum “Don Orione”. Restate al MuMe. Cinema 2020 e non solo” è una rassegna di Multisala Apollo, il cinema di Fabrizio La Scala e Loredana Polizzi, e del MuMe, in programma al Museo Interdisciplinare Regionale di Messina (Viale della Libertà n. 465), alle 21.30, nei mesi di luglio e agosto.  

https://www.facebook.com/aurelio.grimaldi.92

Sold out, incontri con i registi e attrici e attori, grande entusiasmo del pubblico.L’iniziativa è un successo e continuerà luglio e agosto. Giovedì 23 e venerdì 24 luglio, alle 21.30, è in cartellone il film “Il delitto Mattarella” del regista siciliano Aurelio Grimaldi, scrittore (“Mery per sempre”), sceneggiatore (“Ragazzi fuori”) e regista di diciotto film. Finanziato dalla Sicilia Film Commission, “Il delitto Mattarella” presenta un cast tutto siciliano, compreso il messinese Antonio Alveario. Giovedì 23 luglio saranno proprio il regista Grimaldi e gli attori David Coco (che interpreta lo stesso Piersanti Mattarella) e Antonio Alveario (segretario generale del presidente della Regione) a presentarlo in un’introduzione a cura dello storico del cinema Nino Genovese.

Nino Genovese e Aurelio Grimaldi , dalla pagina Fb del Cineforum Don Orione (https://www.facebook.com/groups/149012185139155/)

Il 25 luglio è in programma invece “Gli anni più belli” di Gabriele Muccino, un film d’impatto popolare con Pierfrancesco Favino (terzo film con l’attore, fresco d’ingresso nella giuria degli Oscar, in questa rassegna), Kim Rossi Stuart, Micaela Ramazzotti e Claudio Santamaria. Il 26 luglio “Cena con delitto” di Rian Johnson, con Daniel Craig e molti altri interpreti famosi, e il 30 luglio è di scena il sorprendente “Martin Eden” di Pietro Marcello, Coppa Volpi a Venezia per il protagonista Luca Marinelli. Il 31 ritorna il regista Paolo Licata per presentare di nuovo il film “Picciridda”, dal romanzo di Catena Fiorello, fresco di Globo d’oro come migliore opera prima. Dato che quasi tutti i posti sono già stati acquistati, “Picciridda” sarà replicato anche in agosto, in una data da definire.

Il cinema al Museo

Il programma di agosto

Con un nuovo omaggio, questa volta nella locandina, al maestro Morricone, la rassegna continua. 1 e 2 agosto, sempre alle 21.30,  è previsto il film “La dea fortuna” di Ferzan Ozpetek, vincitore di tre Nastri d’argento e 1 David di Donatello, con Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca; il 6 agosto la commedia “TuttAPPosto” con il comico palermitano Roberto Lipari, Luca Zingaretti e Monica Guerritore, regia di Gianni Costantino; il 7 agosto “Piccole donne”, 1 Premio Oscar, nella versione registica di Greta Gerwig, con Saoirse Ronan, Emma Watson, Laura Dern, Timothée Chalamet e Meryl Streep; 8 e 9 il “Pinocchio” di Matteo Garrone, con Roberto Benigni nei panni di Geppetto, vincitore di 5 David di Donatello e 6 Nastri d’argento.

Il programma continua il 13 agosto con “Tutto il mio folle amore”, regia di Gabriele Salvatores e interpretazione di Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono e Giulio Pranno; il 14 il film Palma d’oro a Cannes e 4 (i più importanti) premi Oscar “Parasite”, regia di Bong Joon-ho; 15 e 16 “Volevo nascondermi” di Giorgio Diritti, Orso d’argento a Elio Germano come migliore attore al Festival di Berlino 2020.

Il resto del programma sarà comunicato successivamente. Per l’acquisto dei biglietti, l’organizzazione consiglia di usare il sito https://www.webtic.it/ (solo acquisto e non prenotazione) o si possono acquistare, dopo le 20.15, al Museo, nel giorno della programmazione. Il costo del biglietto è di sei euro.
Contatti: loredanapolizzi@multisalaapollo, http://multisalaapollo.com/ e pagina Fb https://www.facebook.com/multisala.apollo/

Edizioni