« Torna indietro

The Winstons

Montagnola Republic: i concerti della settimana

Montagnola Republic: i concerti della settimana vedono salire sul palco i Collisions e i Winstons al Parco della Montagnola a Bologna.

Montagnola Republic: i concerti della settimana vedono salire sul palco i Collisions e i Wintstons al Parco della Montagnola a Bologna.

Dopo il successo dei primi appuntamenti con la musica dal vivo, la rassegna Montagnola Republic, organizzata da Arci Bologna e il Circolo Arci Binario 69, ritorna nel fine settimana con due appuntamenti live imperdibili e come sempre gratuiti (è necessaria la prenotazione via Whatsapp al numero 3478851268 con le seguenti informazioni: Nome e cognome; Numero di telefono; Numero dei posti da prenotare). L’area bar/ristoro, invece, resta aperta tutti i giorni dalle 16.00 alle 01.00 fino a fine settembre. 

I live della settimana

Giovedì 23 Luglio 2020  – Collisions – ore 21.30

Collisions è un’utopia cibernetica divenuta realtà nel 2010, quando alla tecnologia interattiva a mani nude per live electronics & visuals creata da Leonello Tarabella, (in origine sassofonista, ma da tempo immerso nel mondo del gear in digitale attraverso la sua attività di ricerca sulla computer music presso il CNR di Pisa) si è affiancato il drumming vivo e pulsante di Alessandro Baris (musicista attivo in Italia ed all’estero con L’Altra, Lisa Papineau, C’Mon Tigre, Young Boy, Comfort, Caboto e Pulseprogramming).

Dopo l’uscita del DVD omonimo nel 2012, al quale fa seguito l’attività live che li porterà in giro per l’Italia, il duo lavora su nuovo materiale raffinando ulteriormente l’equilibrio fra le sonorità elettroniche e quelle acustiche creando un paesaggio sonico e visionario in continua mutazione che parla al cuore e alla mente. In questo contesto nasce nel 2014 l’idea del cortometraggio musicale Masses and Sea Motions, che si colloca nel filone dei film epico/musicali come quelli di Pink Floyd e Beach House.

Contemporaneamente a ciò comincia la collaborazione con l’artist designer berlinese Moodif che cura i visuals che accompagnano il live di Collisions interagendo attivamente con la tecnologia digitale di Tarabella. In questa nuova veste la formazione partecipa ad alcuni dei più importanti festival di musica elettronica italiani tra i quali il Robot a Bologna nel 2014, il Dancity a Foligno, il Luoghi Comuni ad Altamura e l’Electropark a Genova nel 2015. Negli anni successivi partecipano anche al Festival delle Generazioni a Firenze, aprono un concerto dei Radian (thrill jockey) e vengono invitati al Tedx sia ad Arezzo che a Lussemburgo.

Nel dicembre 2018 pubblicano un nuovo video dal vivo, registrato al Lumière di Pisa durante la loro performance per il festival Ronzii, contenente materiale inedito che vedrà la luce nel 2020.

Venerdì 24 Luglio 2020 –  The Winstons Ore 21.30

The Winstons

Altro appuntamento imperdibile quello del 24 Luglio con il live dei The Wintsons, la formazione rock dell’istrionico polistrumentista Enrico Grabrielli, membro e fondatore di alcune delle band più interessanti della scena artistica italiana degli ultimi 20 anni (dai Calibro 35 ai Mariposa, per non contare le collaborazioni con Pj HarveyNada, Baustelle, A Toys Orchestra). 

Enro (Enrico Gabrielli), Rob (Roberto Dell’Era) e Linnon (Lino Gitto), tornano a tre anni dall’uscita di quell’omonimo esordio, che folgorò letteralmente la scena nostrana registrando il consenso unanime di pubblico e critica.

“SMITH”, il secondo episodio in studio firmato dai nostri eroi, esce per Tarmac / Sony Music e segna un ulteriore balzo in avanti in termini di originalità e creatività, pur mantenendo intatto il famigerato interplay e le straordinarie doti musicali espresse in maniera ineguagliabile sul palco.

Alle riprese di “SMITH” hanno partecipato alcuni pesi massimi della scena internazionale a partire dalla regia affidata a Tommaso Colliva, alle voci di star del calibro di Nic Chester, Mick Harvey e Rob Sinclair dei mitici Caravan, sino al violino di Rodrigo D’Erasmo e al trombone di Federico Pierantoni.

The Winstons sono tre fratelli: Linnon Winston (quello coi baffi), Rob Winston (quello alto) e Enro Winston (quello coi capelli lunghi). Si presentano dal vivo come la migliore time-machine anni sessanta e settanta ad oggi. Ma attenzione: loro non sono revival, sono un’anima di puro stile rock’n’roll. I loro strumenti sono vecchi, sfasciati, polverosi, e abnegano alla chitarra elettrica, in barba ai rigurgiti grunge anni Novanta. Hanno esordito con un fortunatissimo e acclamato album di matrice canterburiana (The Winstons, AMS record 2016), a cui hanno fatto seguito concerti, happening e sciamanesimo.

Montagnola Republic è fa parte di Bologna Estate 2020, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

La programmazione musicale è curata, per il terzo anno consecutivo, dal Circolo Arci Binario 69 che oltre alla musica si occuperà anche della parte bar e ristoro. Media partner della rassegna Radio Città Fujiko 103.1 e la rivista Zero Bologna

Montagnola Republic sarà aperta tutti i giorni, dalle 16.00 alle 01.00, fino a fine settembre. Gli eventi saranno a ingresso gratuito fino a esaurimento della capienza e nel rispetto delle misure e dei protocolli di contrasto al Covid-19.

x