« Torna indietro

Venezia, basilica di Torcello: emersi frammenti di affreschi del IX secolo

Torcello, emersi eccezionali frammenti di antichi affreschi che decoravano la chiesa tra IX e X secolo, prima della decorazione a mosaico

Nel corso dei restauri conservativi delle murature e dei mosaici delle due absidi, centrale e del diaconicon, della basilica di Santa Maria Assunta di Torcello sono emersi eccezionali frammenti di antichi affreschi che decoravano la chiesa tra IX e X secolo, prima della decorazione a mosaico. Grazie all’intervento conservativo sulle superfici musive e l’attento lavoro di consolidazione delle murature è emerso un toccante pannello pittorico con storie della Vergine, dove appare una straordinariamente vivida rappresentazione di Maria e di un’ancella, mentre un secondo pannello pittorico, probabilmente relativo ad un ciclo parallelo, narra una delle vicende agiografiche di San Martino. Le immagini dei Santi sono accompagnate da didascalie dipinte, con caratteri alto-medievali. Secondo archeologi ed epigrafisti dell’Università Ca’ Foscari Venezia che hanno collaborato alle attività, affreschi e didascalie ci permettono di ricostruire l’aspetto decorativo della chiesa prima che fosse ricoperta dai mosaici dell’XI secolo.

Lo stato di questi affreschi è in corso di studio e gli eventuali interventi di restauro saranno concordati con il personale della Soprintendenza.

Con il finanziamento di questo ambizioso e straordinario progetto, Save Venice celebra 50 anni di grandi interventi di restauro in città nei quali i luoghi di culto hanno rappresentato una grande parte. Edifici e capolavori, quali l’Assunta del Tiziano, oggetti preziosi e documenti del passato hanno riavuto vita grazie alla generosità e alla attenta scelta degli interventi dei donatori americani, che in Torcello hanno individuato il luogo delle origini della laguna e che questa nuova scoperta riafferma inequivocabilmente.

Il Patriarcato di Venezia è pertanto grato della collaborazione attenta, competente e magnanima di “Save Venice” e di tutti coloro che questa istituzione è riuscita a coinvolgere nella sua mission di conservare Venezia.

I lavori di consolidamento a Torcello, sono uno dei cantieri più importanti che il Patriarcato di Venezia sta realizzando con l’alta sorveglianza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia.

Rientrano in un piano di interventi programmato che è stato accelerato dalle conseguenze dell’ultima grande acqua alta del 2019, che ha provocato danni ingenti in oltre 80 chiese veneziane, per le quali sono stati attivati altrettanti cantieri, grazie anche al contributi offerti dallo Stato.

Ente finanziatore

Save Venice

attraverso i contributi di Jon e Barbara Landau; Howard e Roberta Ahmanson; VISA, The Manitou Fund con Nora McNeely Hurley Silo; GRoW @ Annenberg; Tina Walls; Casey Kohlberg con The Camalotte Foundation; Molly e David Borthwick; e altri donatori.

Importo lavori:                  Euro 877.981,99 oneri fiscali esclusi.

Durata dei lavori:              365 giorni.

Il progetto e il lavori saranno presentati alla stampa dal Patriarca Mons. Francesco Moraglia presso il Complesso Sant’Apollonia a Venezia venerdì 24 luglio. Interverranno Melissa Conn Direttore di Save Venice, Massimo Dadà Soprintendenza di Venezia Diego Calaon Università Ca’ Foscari Venezia, don Gianmatteo Caputo Delegato Patriarcale per i beni culturali

Edizioni

x