« Torna indietro

Di padre in figlio e la musica non muore…

RAVELLO. Un tuffo nel passato, ma con lo sguardo rivolto ad un presente che si trasformi in un futuro immortale: un’emozione che ha il sapore di continuità, di vitalità, di immagini sonore che non lasceranno spazi muti, quella che si vivrà sabato 25 luglio prossimo sul palco che abbraccia la costiera amalfitana, in quel del Belvedere di Villa Rufolo a Ravello. Il figlio di Ennio Morricone, Andrea, dirigerà l’orchestra “Roma Sinfonietta”, e, sembra superfluo, sottolinearlo, proporrà le musiche composte dal genitore, per ,o più colonne sonore di lungometraggi passati alla storia, non solo per la bravura del regista, ma per le melodie che accompagnavano situazioni di passione come di pericolo, non tralasciando azioni tipicamente da western. Sold out la disponibilità di posti per assistere all’esibizione, nello splendido scenario che si propone agli occhi di coloro che siederanno nella limitata capienza dello spazio destinato agli spettatori, ragion per cui sarà possibile assistere al concerto anche in Piazza Vescovado grazie all’installazione di un maxischermo. Inizio fissato per le 20.30, e delizia per l’udito di coloro che hanno sempre omaggiato con l’ascolto il lavoro certosino e prezioso del mai dimenticato “maestro” Ennio.

Edizioni