« Torna indietro

conte emiliano doppia preferenza

L’ultimatum di Conte a Emiliano: subito la doppia preferenza o interviene il Governo

E’ un invito, ma di fatto sembra un ultimatum, quello intimato ieri dal presidente del Consiglio Conte al governatore Emiliano. Una diffida, recapitata al Consiglio Regionale della Puglia, affinché venga introdotta la doppia preferenza nella legge regionale pugliese. Termine ultimo il prossimo 28 luglio, decorso il quale, scrive il premier, il governo interverrà con poteri sostitutivi.

Oggi il vertice di maggioranza

Oggi, venerdì 24 luglio, alle ore 15 è in calendario una riunione di maggioranza in Consiglio regionale per un confronto interno sul tema, ormai evidentemente ineludibile. Già a fine giugno il Consiglio dei Ministri aveva infatti approvato un atto di indirizzo per favorire il riequilibrio delle presenze nei consessi regionali, facendo seguito a istanze talora anche molto antiche, provenienti un po’ da ogni parte.

Le reazioni

“Speriamo per il bene della politica che vi sia un atto di resipiscenza e che non si debba vedere “commissariata” la Regione Puglia fino all’affondo finale”, commenta Lorena Saracino, presidente di Corecom Puglia e firmataria del documento inviato mesi fa a vari membri del Governo e preso in carico dalla ministra Bellanova, fattasi poi portavoce dell’istanza di fronte al premier. “La domanda è e resta: come si potrebbe giustificare politicamente un “no” alla richiesta di tante donne e tanti uomini che chiedono solo il rispetto della Costituzione e della legge?”, si interroga Saracino. Ed è un interrogativo che, ne siamo certi, condividiamo in tanti.

x