« Torna indietro

Ariano Irpino – Comunali, sembra tramontare la “deriva” civica. Centrosinistra, prove di unità

Ariano Irpino – Sembra destinata a tramontare o ad essere ridimensionata la spinta civica registrata nei giorni scorsi in vista delle elezioni amministrative in programma a settembre prossimo. Si va verso la formazione di due blocchi, centrosinistra e centrodestra comunque uniti, nella rispettiva contrapposizione, per tentare la vittoria finale senza rischiare che la dispersione dei voti possa determinare condizioni di ingovernabilità. Qualche lista civica autonoma pare possa sopravvivere alla spinta verso la concentrazione degli schieramenti già al primo turno, con il chiaro obiettivo di rendesi protagonista all’eventuale secondo turno di ballottaggio.

Al momento l’appello all’unità del centrosinistra, lanciato dal commissario provinciale del Pd, Aldo Cennamo, pare abbia fatto breccia: nelle prossime ore i rappresentanti delle forze politiche (Pd-Psi e Sinistra) dovrebbero tornare al tavolo delle intese per riprendere a ragionare intorno alla strategia programmatica condivisa, aprendo successivamente il confronto sul candidato sindaco di tutta la coalizione. I socialisti, che avevano abbandonato il tavolo ponendo la pregiudiziale sul nome di Enrico Franza, non ci hanno ripensato, l’ex sindaco resta il loro unico punto di riferimento, tuttavia hanno ritenuto opportuno riaprire il dialogo con il Pd perché il raggiungimento dell’intesa programmatica potrebbe rappresentare il presupposto per chiudere l’accordo sul candidato sindaco e sugli equilibri in giunta in caso di vittoria. Insomma, patti chiari, amicizia lunga.

Nel centrodestra il quadro è più complesso perché la Lega spinge per ottenere il lasciapassare a proporre il candidato sindaco, Fratelli d’Italia è una formazione politica in crescita e rivendica un ruolo da protagonista in questa fase e Forza Italia, storicamente ben radicata sul territorio arianese, non intende svolgere un ruolo subalterno rispetto alla coalizione. Resta l’incognita dell’ex sindaco, Domenico Gambacorta, e degli eventuali, numerosi, pretendenti di Forza Italia. Il Patto civico pare non abbia ancora scelto il campo entro il quale muoversi, ma propenderebbe verso il centrosinistra e correrebbe con un proprio candidato sindaco con l’obiettivo di favorire il ritorno alle urne per il turno di ballottaggio. Chiara la posizione dei mastelliani di “Noi campani” che restano ancorati al centrosinistra con il candidato sindaco Carmine Peluso. Lista autonoma per il Movimento 5 Stelle.

x