« Torna indietro

Lafferty alla Reggina: “Aiuterò la squadra ad andare in A”

“Aiuterò la Reggina ad andare in serie A”. Queste le prime parole di Kyle Joseph George Lafferty, nuovo attaccante nordirlandese della Reggina che si è presentato nel corso di una conferenza stampa tenutasi allo stadio Granillo di Reggio Calabria in un pomeriggio di caldo afoso.

Ad introdurre Lafferty, ex punta del Palermo 2013/14 che conquistò la promozione in massima serie, è stato il presidente amaranto Luca Gallo: “Dopo Menez, un altro grande giocatore che si aggiunge alla rosa di giocatori a disposizione di mister Toscano – ha affermato -. Acquisti? Ne faremo degli altri, alcuni partiranno, se ne sta occupando il Direttore Sportivo Taibi. – ha aggiunto -. Stiamo puntando a giocatori di qualità”.

Quindi parola a Lafferty che ha risposto con il supporto (non eccelso) di un traduttore: “Ho scelto la Reggina perché è un grande club che merita di stare in serie A. E poi volevo tornare in Italia, Palermo mi ha lasciato un grande ricordo e il presidente mi ha dato questa opportunità. Le mie caratteristiche? Sono un attaccante eclettico, che lotta e si adatta alle esigenze della squadra”.

Nella parentesi palermitana, Lafferty contribuì con 11 gol in 34 presenze alla promozione della formazione guidata da Gattuso prima e Iachini poi, la sua migliore stagione in carriera a livello realizzativo. Nel suo girovagare per l’Europa, ha giocato anche in Scozia, Inghilterra, Svizzera, Turchia e perfino Norvegia. Con la maglia dell’Irlanda del Nord, con la quale ha collezionato 75 presenze e 20 reti, ha partecipato al Campionato Europeo 2016.

“Ho visitato stamattina il centro sportivo S. Agata – ha detto Lafferty -, sono rimasto molto colpito dalla struttura. Ho anche assistito a qualche minuto di allenamento e non vedo l’ora di unirmi al gruppo. Il segreto per andare in A? Non esiste una ricetta, bisogna lavorare e dare tutto in campo”.

Infine, Lafferty parla anche dei tifosi amaranto: “Ho un grande ricordo dei tifosi della Reggina. In quella partita giocata qui con la maglia del Palermo, non hanno mai smesso di incitare la squadra”.

Chiosa finale riservata al presidente Gallo: “credo sia inutile nascondersi, già da quest’anno punteremo alla promozione in A. Non sarà facile, non è detto che ci riusciremo, ma io devo pensare di poterci arrivare subito – ha ammesso -. Questo è l’obiettivo che mi sono prefissato fin dal primo giorno e spero di raggiungerlo presto perché non ho tempo”.

x