« Torna indietro

caos autostrade liguri

Caos autostrade, il Mit: “Entro il 28 luglio il ripristino della viabilità” e il ministero accusa la concessionaria

Caos autostrade: “Entro il 28 luglio il ripristino della viabilità”

Autostrade  Il caos, puntata dopo puntata, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana e, ormai, mese dopo mesi.  Poi, di recente, la promessa del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli al question time in Senato rispondendo a una interrogazione di Fratelli d’Italia. ministra: “Entro il prossimo 28 luglio saranno completate le verifiche e gli interventi e ripristinate le normali condizioni di viabilità in Liguria” .

Caos autostrade: la replica di Toti

Immediata la replica polemica del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti: “Secondo il Ministro De Micheli i lavori sulle autostrade della Liguria sarebbero dovuti terminare il primo luglio – ha scritto Toti su Facebook – E non è successo. Successivamente era stata annunciata la data del 10 luglio. E niente è cambiato. Poi Il Ministro ha rilanciato il 20 luglio. Ma nulla di fatto, salvo le accuse di inventarci tutto o peggio di fare campagna elettorale”.

“Che sia la volta buona? – incalza il governatore ligure – speriamo di sì e che il Ministro ci dia finalmente risposte concrete, valuti ipotesi di risarcire i liguri e faccia loro delle scuse per il disastro economico che ha provocato il piano voluto dal suo Ministero”

Caos autostrade: il ministero accusa la concessionaria “nero su bianco”

Intanto, è di oggi la notizia che il ministero delle Infrastrutture accusa, per iscritto, il concessionario e, con una procedura di contestazione, ha accusato Autostrade per l’Italia di aver continuato a generare “forti criticità sulla viabilità ligure”.

Una procedura aperta martedì scorso per “grave inadempimento”, che contiene altre contestazioni e che dà ad Autostrade 30 giorni di tempo per mettersi in regola o spiegare le sue ragioni.

Ad oggi, invece, i controlli sono ancora in corso, visto che Aspi sta smontando, una per una, tutte le onduline: non solo quelle in metallo, procedura considerata obbligatoria anche per il Mit, ma anche quelle in plastica.

Le gallerie ancora non a norma

La procedura di grave inadempimento non si ferma qui e interessa quattro gallerie ancora non a norma (Massimo Risso in A26, Monte Moro e Monreale in A7, Provenzale Ovest in A10), tunnel nel frattempo ristrutturati (solo sul Monte Moro i lavori finiranno lunedì). Soprattutto torna sul vero nodo dello scontro Aspi-Mit, ovvero tempi e modi delle ispezioni trimestrali. Oggetto finito anche sotto la lente della Procura, che ha spedito un avviso di garanzia al direttore di tronco di Genova Mirko Nanni.

Caos autostrade: la proroga a singhiozzo del Mit

E’ pioggia di proroghe a singhiozzo. In Liguria il Ministero concede solo una proroga al 10 luglio, che poi diventa il 15. Ma le ispezioni, al 26 luglio, non sono ancora finite e dureranno sino a fine mese. Solo ad agosto, e a meno di sorprese, in Liguria si potrà viaggiare, almeno di giorno, su due corsie per carreggiata.

Edizioni

x