« Torna indietro

Sgravio Tari per aziende chiuse per Covid 19 | Day Italia News Gela

Sgravio Tari per aziende chiuse per Covid

Il Bilancio del Comune e Teleprenotazione sono a posto.

Queste le rassicurazioni dell’Ass.re Danilo Giordano

Poco più di un anno fa, quando si era appena insediato il Commissario regionale, si parlava di Bilancio comunale quasi in dissesto economico ed al limite del default. E spesso siamo convinti che le casse comunali di Gela siano in uno stato in verità pietoso.

Così però non sembra dopo l’incontro di questa mattina con l’assessore al ramo, Danilo Giordano. Non sono idilliaci e non siamo di certo un comune virtuoso, e si vede, ma i conti sono a posto. Proprio questo ha ripetuto più volte l’assessore: ” i conti sono a posto. Provvediamo regolarmente ai pagamenti degli stipendi e delle committenze, nei tempi leciti dei 90 giorni”.

Non abbiamo fatto le pulci e non le facciamo sui 90 giorni di limite dei pagamenti ai committenti esterni, e ci affidiamo a riportare quanto affermato dal rassicurante dott. Giordano.

Il fatto è però che si era reso necessario questo incontro chiarificatore partendo da due affermazioni che ci avevano allarmato: la prima erano le fantomatiche pieghe nel bilancio che avevano permesso di trovare 3 milioni di euro per riavviare l’operazione “Ciliegino” e l’altra perché lo stesso Assessore si era impegnato a venire incontro a quelle attività che nell’avvicinarsi le scadenze dei pagamenti della Tari, si trovavano in condizioni di chiara difficoltà in conseguenza del lockdown imposto per Covid.

Com’è stato possibile trovare 3 milioni per acquistare i terreni del progetto Ciliegino?

Questo primo arcano dilemma veniva immediatamente chiarito dal responsabile della giunta:

“Si tratta di somme che arrivano da residui attivi vincolati delle royalties.  L’ufficio bilancio ha certificato che ci sono queste somme disponibili, e abbiamo studiato questa soluzione per risolvere un grande problema ereditato da amministrazioni precedenti. Aspettiamo solo che il consiglio comunale ci dia il via libera, ma voglio chiarire che non abbiamo tolto questi fondi ad altri settori o ai 32 milioni delle compensazioni ENI”.

In pratica se non siamo virtuosi ci manca poco, però la virtuosità è un pregio che va di pari passo con la volontarietà e la coscienza dell’atteggiamento virtuoso. E viste le grandi cifre dei finanziamenti europei e non, che da questo comune vengono restituiti al mittente perché non impegnati. Sembra piuttosto che ci sia un’atavica incapacità a progettare e spendere invece che una volontaria rigida parsimonia.

Ed ogni qualvolta qualcuno dell’amministrazione pone una particolare attenzione tra le “pieghe” dei bilanci comunali, o si trovano strafalcioni come nel caso del vicesindaco Siciliano nella precedente amministrazione, quando scoprì gli errori di calcolo della Tari, oppure si trovano importanti residui attivi e vincolati da poter utilizzare nell’interesse della comunità.

…e per lo sgravio della TARI alle partite IVA messe in ginocchio dal lockdown?

“Era un impegno ben preciso che avevo preso con la città per andare incontro a chi, per mesi, non ha incassato un euro. La proposta di detrazione della tariffa in sede di saldo adesso dovrà essere esaminata dal consiglio comunale, ma sono ottimista”.

Grazie all’abnegazione del dott. Depetro e della dott.ssa Bonfirraro si è potuta recepire la modalità di calcolo delle eventuali detrazioni per le attività interessate dalla chiusura secondo DPCM per covid e che Arera aveva inviato ai comuni il 30 Maggio scorso.

E così si sono trovati 660 mila Euro di detrazioni a Saldo della Tari per quelle attività che sono state interessate dalla chiusura per decreto del presidente del consiglio. La proposta è già stata presentata al vaglio del Consiglio comunale ed attende i tempi leciti e dovuti dai passaggi obbligatori.

Teleprenotazione servizio tributi

In tema di digitalizzazione dei servizi per velocizzare, semplificare ed evitare errori come avvisi di pagamenti sbagliati ed altro ancora, rientra la Teleprenotazione del servizio tributi.

“A breve, inoltre, – ha concluso l’assessore, – riaprirà al pubblico l’ufficio tributi, chiuso nel pieno dell’emergenza Coronavirus e che si sta adesso attrezzando per ricominciare ad offrire i suoi servizi nel pieno rispetto delle norme anticovid”.

In preparazione di questa riapertura si è quindi testata l’app SolariQ per la teleprenotazione . Visti i risultati positivi si è deciso di implementare questo servizio per regolamentare l’accesso agli uffici tributi del comune ed all’interno gli utenti potranno trovare anche il comune di Gela.

Basterà cliccare su Ufficio Tributi per prenotarsi e ricevere il proprio numero.

Edizioni

x