« Torna indietro

Ponte Genova San Giorgio riaperto

Nuovo ponte di Genova, riaperto al traffico, riprende vita

Il nuovo ponte di Genova ha visto le prime auto sul viadotto alle 22 dopo il via libera da Autostrade e commissario,

Nuovo ponte – Il nuovo ponte di Genova ha visto le prime auto sul viadotto alle 22, dopo l’ultima ispezione e il via libera da parte del commissario Marco Bucci e da Autostrade, con un ritardo di un paio d’ore a causa della asfaltatura in extremis di un piccolo tratto di viadotto.

Il tempo, per il Ponte di Genova, si era fermato alle 11,36 di quel tragico 14 agosto 2018 e con esso la vita di una città, il traffico di mezzi e persone.

Da ieri sera, dopo la cerimonia di inaugurazione con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Ponte che collega due parti della città, ovest ed est e, di fatto, le due riviere, è diventato percorribile e attraversabile, rendendo nuovamente completa l’A10, con le sue interconnessioni alle altre tratte cittadine.

La galleria di Coronata illuminata a giorno, 500 metri di pannelli bianchi e segnalazioni luminose, ha portato la carovana, guidata dalla safety car della Polstrada, sul ponte illuminato col Tricolore. E’ stato in quel momento che le vetture hanno cominciato a passare sulle due carreggiate, suonando il clacson mentre i motociclisti hanno fatto il segno della vittoria con una mano.

La polizia stradale e il personale di Aspi hanno percorso con una lunga carovana di giornalisti il chilometro e mezzo di strada fino al casello di Genova ovest, che è sembrato esser preso d’assalto sia in entrata che in uscita. Tanti i genovesi sul posto per viverne il momento.

Nuovo ponte di Genova: resta ad Aspi

La gestione, per ora, resta ad Aspi, in attesa di capire cosa deciderà il governo sulla concessione. È peraltro possibile che il ponte che attraversa la Valpolcevera rientri sotto l’ala di Autostrade prima che il controllo della società passi in mano pubblica (con l’ingresso di Cassa depositi e prestiti), come infine definito nella trattativa proseguita negli ultimi due anni. Un braccio di ferro entrato nel vivo proprio nelle settimane precedenti alla conclusione dei lavori al ponte, in particolare dopo la lettera inviata al commissario Bucci dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, che definiva il percorso amministrativo che avrebbe portato l’infrastruttura nelle mani di Autostrade

Genova ha il suo nuovo ponte aperto a tutti …

Edizioni

x