« Torna indietro

Primi passi del patto locale per la formazione: Comune e Regione hanno incontrato le imprese della nautica

Ieri mattina l’assessore Gianfranco Simoncini e l’assessora regionale Cristina Grieco hanno avuto due incontri con le realtà imprenditoriali del mondo della nautica, per presentare gli obbiettivi del “Patto per la formazione professionale e l’avviamento al lavoro nel territorio di Livorno”. Accordo che fu firmato, come si ricorderà, a fine luglio, tra Regione Toscana, Comune di Livorno, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, i sindacati CGIL CISL e UIL e le associazioni di categoria Cna, Confindustria, Confartigianato, Confcommercio, Confersercenti, Legacoop Toscana, Confcooperative, Spedimar, Asamar, Coldiretti, Confagricoltura, Confederazione Italiana Agricoltori. 
Oltre a presentare l’accordo, gli assessori Simoncini e Grieco hanno voluto soprattutto manifestare la disponibilità ad un confronto.

Questo per far emergere le necessità delle aziende livornesi del settore da un lato, e dall’altro mettendo a disposizione gli strumenti che il pubblico offre, per favorire  la qualificazione del personale, sia già presente che eventualmente da costruire in base alle esigenze emergenti.


“Abbiamo voluto partire dalla realtà della nautica che rappresenta una delle eccellenze mondiali presenti in Toscana ed in particolare  nel nostro comune -ha detto Simoncini- perché crediamo che questo settore manifesti esigenze che devono trovare una pronta risposta da parte delle istituzioni”. 

Per la parte costruzione e riparazioni le aziende presenti hanno illustrato una serie di necessità, mentre  una serie di bisogni per la logistica e i servizi alla nautica  sono stati fatti presenti nel primo incontro con Navgo.”


Da parte dell’assessora Grieco sono stati ricordati gli impegni che la Regione sta portando avanti, la rete Formare, così come lo strumento dell’apprendistato duale che potrebbe essere utilizzato anche nella nautica. A questo proposito l’assessora regionale ha dato la propria disponibilità ad un confronto con gli istituti superiori presenti sul territorio.


“Dopo il primo incontro di oggi -sottolinea Simoncini- abbiamo deciso di rivederci  in autunno per definire un piano di intervento specifico, anche prevedendo un’iniziativa di promozione culturale che evidenzi come nella nautica ci siano occasioni di lavoro che devono essere colte dai nostri giovani”

x