« Torna indietro

Coronavirus Emilia-Romagna: attività di controllo su rientri dall’Estero

Coronavirus Emilia-Romagna: attività di controllo su rientri dall’Estero.

Coronavirus Emilia-Romagna: attività di controllo su rientri dall’Estero.

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 30.121 casi di positività, 69 in più rispetto a ieri, di cui 43 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Dei 69 nuovi casi, 36 erano già in isolamentoal momento dell’esecuzione del tampone, 40 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti, 25 sono collegati a vacanze rientri dall’estero (per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen).

La capillare attività di prevenzione basata sui controlli nel territorio funziona, dunque, e sta permettendo al Servizio sanitario regionale di individuare anche le persone asintomatiche, isolando possibili focolai, per poi circoscriverli, o per gestire quelli noti, tutti sotto controllo.

Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano a Reggio Emilia (19 casi), a Bologna (18) e a Ravenna (11).  Con 16 casi legati a ragazzi tornati da una vacanza in Grecia o Croazia, oltre a 4 rientri da paesi esteri.

Nel Reggiano dei 19 casi, tutti in isolamento domiciliare e 7 asintomatici,  10 sono stati individuati nell’ambito di focolai collegati alle vacanze in Croazia e in Grecia, 2 grazie all’attività di controllo per rientri da India e Romania; 1 da screening nel settore della logistica. Negli altri casi si tratta di contatti di casi già in isolamento al momento della diagnosi e di  un 1 caso  sporadico.

In provincia di Bologna su 18 casi, 13 asintomatici e 17 in isolamento domiciliare. Nel dettaglio: 1 caso importato dalla Croazia, 7 tracciamenti legati a caso noto, 1 caso importato dall’Albania, 2 casi sporadici di persone con sintomi, 4 da tamponi nel comparto della logistica, 1 da screening per categorie lavorative e 2 da tamponi pre-ricovero.

In provincia di Ravenna su 11 casi, tutti in isolamento domiciliare, 8 sono asintomatici. Di questi 4 sono ragazzi di Faenza rientrati da un viaggio in Grecia mentre 1 è un caso di contatto ad essi collegato; 1 caso riguarda attività di controllo di rientro dall’estero, 4  l’attività di screening in strutture assistenziali e sanitarie. Infine: 1 caso da tracciamento di caso precedente e già in isolamento.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Edizioni