« Torna indietro

E' morta Franca Valeri, dopo cento anni di argento vivo e di ironia pungente (indimenticabile)

E’ morta Franca Valeri, dopo cento anni di argento vivo e di ironia pungente (indimenticabile)

E’ morta Franca Valeri. L’attrice, nata a Milano nel 1920, aveva appena compiuto 100 anni, il giorno 31 luglio.  Una donna eclettica, che ha spaziato dal cinema, al teatro, al varietà. Dopo il centesimo compleanno il destino si è ricordato di lei: la sua vivacità è indimenticabile.

L’ironia non si spegne: il pubblico, date le reazioni di ilarità che ha saputo suscitare, non smetterà di identificarla nelle tante facce da attrice che ha reso espressive e uniche: è stata inoltre sceneggiatrice e drammaturga, di teatro e di cinema, ma è nota soprattutto per la sua lunga carriera di interprete caratterista. Resterà, con il suo stile particolarissimo, con il suo sarcasmo pungente.

Esordisce nel 1947 con il personaggio di Lea Lebowitz, una ebrea innamorata del rabbino, in un lavoro teatrale. Più tardi entrerà a far parte della compagnia del Teatro dei Gobbi, dove esordirà nel 1949. Il nome d’arte Franca Valeri viene scelto solo più tardi, nei primi anni cinquanta, su suggerimento dell’amica Silvana Mauri, che in quel periodo stava leggendo un libro del poeta Paul Valéry, e su spinta del padre ingegnere che non era convinto della carriera d’attrice della figlia.

Si è spenta intorno alle 7.40 nella sua casa di Roma: una vitalità e longevità straordinarie, un’esistenza vissuta senza perdere il contatto col mondo e le sue trasformazioni. Franca Valeri la prima vera voce femminile autonoma della scena italiana, fin dal suo debutto nel 1948. In Il vedovo, film del 1959 diretto da Dino Risi, interpreta la ricca moglie di chi vorrebbe eliminarla, in un botta e risposta scoppiettante. Come dimenticare, inoltre, le icone popolari della Signorina Snobo della Sora Cecioni. Un umorismo raffinato e una satira capaci di sedurre gli intellettuali e conquistare il pubblico più popolare. Una protagonista che non ha mai mancato di stupire: anche nella regia per la lirica. (fonte: Ansa, Wikipedia)

x