« Torna indietro

Ponte Genova San Giorgio

Ponte Genova San Giorgio inaugurato, ma non ancora ultimato: chiusure notturne per finire i lavori

Ponte Genova San Giorgio inaugurato, ma non ancora ultimato: una serie di chiusure notturne per finire i lavori.

Ponte Genova San Giorgio – Dopo l’inaugurazione del 3 agosto scorso, ecco una serie di chiusure, molto probabilmente notturne, per ultimare i lavori non ancora eseguiti sul nuovo ponte appena inaugurato.
Sorpresa ed incredulità per la notizia che il cantiere per il ponte non è affatto terminato e che saranno necessari altri disagi per fare in modo che la struttura possa essere davvero ultimata.

Interventi alla pavimentazione – probabilmente anche una variazione del giunto rumoroso che da qualche giorno tiene svegli di notte i residenti di Coronata – lavori al guard rail che deve essere ancora ultimato in alcuni punti e un grosso intervento “all’interno” del ponte cavo per istallare (o terminare l’istallazione) del complesso sistema di aereazione che dovrà mantenere asciutta la parte interna della costruzione per evitare che acqua e salsedine provochino quell’erosione che – molto probabilmente – ha fatto crollare anche il precedente Ponte Morandi, provocando la morte di 43 persone.

Da martedì sera, auto e tir possono percorrere il nuovo ponte della A10. Ma i lavori, iniziati a fine marzo 2019, di fatto non sono ancora conclusi. Almeno, quelli non essenziali per aprire alla circolazione, eppure significativi, in particolare quelli che riguardano la prevenzione e il controllo dei fenomeni di degrado. Un tema, chiaramente, che non si pone nel brevissimo termine.

Intanto, però, sono divampate le polemiche, specie sui social, per una inaugurazione avvenuta a ponte non ancora del tutto ultimato, ma nel segno dell’arcobaleno. E, ancora una volta, a farne le spese, gli automobilisti e i trasportatori che dovranno fare i conti con altre chiusure.

Edizioni