« Torna indietro

Arrestato un quindicenne responsabile di due violente rapine e altri reati

Arrestare un minorenne non è mai una vittoria e tuttavia non é stato possibile farne a meno nel caso di un quindicenne marocchino. Il minorenne è  responsabile di due rapine, (e ulteriori reati protratti nel tempo)  a danno di cittadini cinesi compiute a Prato: la prima nella notte del del 7 luglio ed in zona Tobbianae la secondoa nella tarda serata dell’8 luglio.

Entrambe le sere le vittime sono state sorprese nel momeonto in cui rincasavano. Il 7 luglio il ragazzo ha bloccato una donna cinese entrata nel condominio e ha picchiato sia lei che il marito per poi appropriarsi della borsa della donna che conteneva contante per circa 300 euro. 

Durante la seconda rapina, la vittima è stata ancora una donna cinese aggredita strada mentre era con i suoi due figli adolescenti, alla quale ha rubato del contante per circa 250 euro. 

L’attività investigativa diretta dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze Dott. Antonio Sangermano con le cautele e l’accortezza richiesta dal contesto, è stata disimpegnata dalla Squadra Mobile di Prato, che è risalita all’identità del giovanissimo rapinatore, con un’indagine.

Dall’indagine è emerso la colpevolezza del ragazzo anche per altri reati, dovuta anche al fatto che il ragazzino non ha figure adulte di riferimento ed è purtroppo inserito in un contesto criminale . 

Dopo questo poco incoraggiante quadro l’unico strumento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per salvaguardare il futuro del ragazzo è stato emettere un ordine di carcerazione, e  ieri pomeriggio, alle 18.30 circa, è stato rintracciato alla Stazione Centrale di Prato dagli agenti della Squadra Mobile e quindi tratto in arresto in esecuzione del citato provvedimento restrittivo. 

x