« Torna indietro

Avellino – Regionali, il Pd non decide. L’escluso, tra Petitto e Ciarcia, potrebbe correre con le civiche di De Luca

Avellino – La chiusura delle candidature Pd per il consiglio regionale si presenta più ardua delle previsioni, tanto che la direzione regionale del partito, convocata per questo pomeriggio a Napoli (11 agosto 2020) potrebbe accantonare le posizioni più contese, affidando ogni decisione al Nazareno. In Irpinia lo scontro più evidente, che potrebbe causare il trasferimento del candidato “escluso” dal Pd in quelle civiche a sostegno del candidato presidente, Vincenzo De Luca. Pare che altre soluzioni non siano praticabili, nel senso che il posto in lista è uno e si tenta di evitare che lo sconfitto possa reagire in misura eccessiva rispetto all’appartenenza al Partito democratico.

Qualche giorno fa sembrava che il cerchio potesse chiudersi su Livio Petitto, già presidente del consiglio comunale ad Avellino, ma nelle ultime ore – stando ai rumors regionali – il presidente Vincenzo De Luca avrebbe deciso di sponsorizzare l’amministratore unico dell’Alto Calore, Michelangelo Ciarcia, anche per alimentare il confronto con il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, pronto a sostenere Petitto e da sempre in rapporti conflittuali con De Luca. La direzione di oggi non pare sia nelle condizioni di decidere il “caso” Avellino, comunque indebolito dalla presenza del commissario provinciale, Aldo Cennamo, che sta facendo di tutto per tenere unito il partito e per giungere a soluzioni condivise, ma resta sempre un uomo di vertice non votato dall’assemblea.

x