« Torna indietro

Bolletta TIM da 5 centesimi. Per cui l’utente pagherà 100 volte tanto

È una bolletta a suo modo “esemplare”. La manda la TIM ad un cittadino messinese. L’importo effettivo è di 5 centesimi. Sì, proprio cinque (5) centesimi. Una “somma” dovuta quale indennizzo di mora. Una sorta di “multa” per un ritardato pagamento. Una “multa” così piccola, però, da sembrare uno scherzo.

La TIM, tuttavia, non sembra essere azienda propensa agli scherzi. E ai quei 5 centesimi non rinuncia, come zio Paperone, dall’alto dei suoi fantastiliardi, non rinuncia neanche ad un cent.

Comunque sia, per garantirsi l’entrata dei 5 centesimi spettanti, la TIM non esita a produrre – e stampare e inviare – un’apposita bolletta. Il cui totale ammonta a quasi 5 euro, esattamente 4,81 euro. Niente di cui farsi un problema, per carità, ma è pur sempre una cifra pari a 100 volte l’importo iniziale.

Neanche a dirlo, infatti, la premura dell’azienda di produrre la bolletta ed evitare di perdere i 5 centesimi va compensata con il pagamento del servizio di produzione e invio, che ha un costo di 3,90 euro, addebitati ovviamente all’utente. Ai complessivi 3,95 euro (0,5 + 3,90) va poi sommata l’IVA al 22%, che in questo caso è di 86 centesimi. Ed ecco raggiunto il totale di 4,81 euro.

Per fare il proprio dovere e pagare la bolletta, però, l’utente dovrà sborsarne ancora di più, dovendo anche pagare per il servizio di pagamento. In relazione a quale metodo deciderà di utilizzare per pagare la bolletta (in cassa, online, con cellulare), centesimo più centesimo meno, dovrà aggiungere 1 euro circa a quei 4,81. E si arriva a 6 euro circa.

Non si conoscono i costi – in quota parte – sostenuti dalla TIM per produrre la bolletta che è esito di un processo di calcolo e verifica, dunque di ore/uomo e ore/macchina. Ma anche questi stanno dentro la bolletta. Né si conosce il costo – in soldi e in ambiente – della carta su cui “viaggia” la bolletta. Eppure lo si dovrebbe conteggiare.

Ma davvero di quei 5 centesimi non si poteva fare a meno? Davvero è necessario ottenerli immediatamente così che non sia stato possibile aspettare la prossima bolletta e aggiungerli lì? Ma davvero?

Edizioni

x