« Torna indietro

Rimborso per il mancato utilizzo dei titoli di viaggio

Rimborso per il mancato utilizzo dei titoli di viaggio

La Giunta regionale d’Abruzzo ha definito modalità e criteri per il ristoro, da parte delle aziende di trasporto, del mancato o parziale utilizzo dei titoli di viaggio a seguito dell’emergenza Covid-19. Si tratta di titoli di viaggio acquistati da utenti che non hanno potuto usufruire del servizio a seguito dei provvedimenti governativi e regionali di restrizione alla circolazione, oppure hanno utilizzato un servizio nettamente ridimensionato. L’Ordinanza del presidente della Giunta regionale n. 74/2020 ha previsto che le Aziende di trasporto sono tenute a riconoscere il rimborso dei titoli per i pendolari di trasporto ferroviario e trasporto pubblico locale secondo criteri e modalità da definire.
    L’esecutivo ha anche licenziato il Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e della trasparenza (PTPCT). Con altra delibera di Giunta, la Regione si è adeguata alle linee di indirizzo condivise tra Stato e Regioni, Province Autonome ed Enti locali dove sono previsti modelli unici semplificati per agevolare l’informatizzazione delle procedure e la trasparenza nei confronti di cittadini e imprese. Sono state approvate le modulistiche uniche regionali relative alla “Comunicazione di vendita da parte degli agricoltori” e la “Notifica Impresa ai fini della registrazione”.
Approvato,infine, il Disciplinare per l’esercizio di Bed & Breakfast in forma imprenditoriale e la relativa modulistica SCIA per l’apertura delle attività. (fonte: Ansa)

x