« Torna indietro

Medical workers in overalls stretch a patient under intensive care into the newly built Columbus Covid 2 temporary hospital to fight the new coronavirus infection, on March 16, 2020 at the Gemelli hospital in Rome. (Photo by ANDREAS SOLARO / AFP) (Photo by ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

Mascherine all’aperto e guerra alla movida: così il Governo se la curva dei contagi continuerà a crescere

Se l’emergenza Covid-19 dovesse peggiorare, con una nuova crescita della curva epidemiologica, il Governo avrebbe già pronto un piano per contrastarla. Come racconta la firma del Corriere della Sera Fiorenza Sarzanini, l’esecutivo starebbe ragionando su una strategia da attuare nel caso in cui la catena dei contagi aumenti vertiginosamente, come accaduto a cavallo tra febbraio e marzo, a cui seguì la decisione del lockdown. 

Tutto dipenderà dall’evoluzione della situazione nei prossimi giorni: se la curva dovesse continuare a salire, da dopo Ferragosto tornerebbero obblighi e divieti. Un nuovo lockdown è ovviamente da escludere, per ora, ma la reintroduzione di misure severe non è più così lontana. Il Governo potrebbe imporre l’obbligo di indossare mascherine anche all’aperto, sul modello di quanto attuato da diversi sindaci italiani. 

Inoltre il Governo ragiona su un provvedimento che darebbe un taglio alla movida: l’introduzione del numero chiuso non solo nei locali pubblici ma anche per l’appunto nelle zone più trafficate delle città. Ciò che preoccupa gli esperti è il comportamento dei più giovani che negli ultimi mesi hanno sottovalutato l’emergenza sanitaria, spesso non indossando mascherine ed eludendo le distanze di sicurezza. Da questo l’idea di imporre gli ingressi contingentati.  

Niccolò Pasta

x