« Torna indietro

Si mette in sicurezza il depuratore di Letojanni, Taormina, Castelmola e Giardini Naxos

Finanziate dall’Ufficio regionale contro i dissesto idrogeologico le indagini per il progetto esecutivo di interventi strutturali e ingegneria naturalistica

Messa in sicurezza del depuratore consortile di Letojanni che serve, oltre a Letojanni, anche i Comuni di Taormina, Castelmola e Giardini Naxos: è uno degli obiettivi del progetto esecutivo voluto dall’Ufficio regionale contro il dissesto idrogeologico.

L’Ufficio ha finanziato infatti le indagini su cui si baserà l’opera di consolidamento del versante di contrada Sillemi a Letojanni, nel Messinese, un’area che già dal 2015 ha fatto registrare una serie di criticità legate a una regimentazione idraulica non più idonea.

Si tratta di interventi strutturali e di ingegneria naturalistica che consentiranno la piena e sicura fruibilità del sito. L’opera metterà in salvaguardia anche gli edifici che si trovano a monte dell’autostrada A18

Il progetto prevede la realizzazione di una paratia a protezione del sottostante impianto di depurazione e lavori di contenimento superficiale con l’ausilio di rete metallica a doppia torsione opportunamente ancorata al terreno, su un’area che ha una estensione di circa dodici mila metri quadri.

Si procederà infine con la canalizzazione delle acque superficiali negli esistenti valloni e con la collocazione di briglie vive in legname e pietrame, al fine di rallentare la velocità dell’acqua ed evitare così l’azione erosiva.

x