« Torna indietro

R_Estate a Gela: Inni Patri

Ieri alle Mura Timoleontee la prima serata delle 14 previste in calendario

Tutti felici gli organizzatori per la riuscita della serata Inni Patri organizzata tra le Mura Timoleontee, in cui la Banda F. Renda e il coro Totus Tuus hanno inaugurato il primo spettacolo in calendario presso il sito archeologico di Caposoprano.

Un concerto lirico sinfonico che solennemente e suggestivamente ha restituito un bene dal grande valore storico e archeologico alla città e alla fruizione dei cittadini là dove il luogo raggiunge il suo massimo splendore: tra le Mura ed il Mare infinito della notte.

Così l’assessore Cristian Malluzzo:

“Sono davvero felice di come si è svolta la serata e voglio ringraziare la Pro Civis per l’impeccabile servizio d’ordine garantito e il Parco archeologico di Gela, nella persona del direttore, arch. Luigi Maria Gattuso, per la disponibilità e la collaborazione massime”.

“Abbiamo lavorato affinchè si potesse tornare a fare cultura proprio nel sito originario, e siamo contenti del fatto che finalmente le mura si riaprano ai gelesi e li possano riabbracciare.

La risposta del pubblico – continua l’assessore- è stata incredibile: in 400 hanno assistito allo spettacolo nel massimo rispetto delle regole anti Covid, così come imposto dalle norme attuali e dalla Commissione Pubblici Spettacoli, con posti distanziati, mascherine all’ingresso e all’uscita, misurazione della temperatura.

Le Mura sono uno scenario naturale molto caratteristico, perfetto per ospitare spettacoli di musica classica e sinfonica, teatro, danza ed eventi di altissimo livello.

Suggestione della Location | Day Italia News Gela

E conclude: “Quello di ieri sera ha visto sul palco quasi 80 elementi, tra banda e coro, che ci hanno emozionato con gli inni nazionali e le musiche dei più grandi compositori per chiudere con l’esecuzione del nostro inno, quello firmato dal grande Mameli. Sono sicuro che i prossimi spettacoli, alcuni ad ingresso libero e altri per i quali è stato previsto un piccolo ticket simbolico, rappresenteranno un crescendo di belle sensazioni per la nostra città nonostante le difficoltà del momento, ed è giusto così perchè anche attraverso la cultura possiamo ripartire e riscattare il nostro territorio”.

Il Sindaco:Uno spettacolo incantevole

Il Sindaco Lucio Greco ha parlato di “uno spettacolo incantevole, perfetto per lanciare il messaggio dell’importanza di ripartire dall’arte, dalla musica e dalla storia in una location simbolo dei fasti della Magna Grecia a Gela.

Ed ha aggiunto: “Nonostante la crisi dovuta al Covid abbiamo voluto osare e scommetterci coinvolgendo le eccellenze locali che sanno regalare bellissime serate, con il loro talento e la loro preparazione a cui si aggiunge l’orgoglio e l’emozione di esibirsi di fronte al pubblico della propria città”.

Edizioni

x