« Torna indietro

https://www.odg.it/

Cronista aggredita durante uno sgombero a Barcarello, interviene l’Ordine dei Giornalisti

Uno sgombero nelle tendopoli della spiaggia di Barcarello, a Palermo. Due donne aggredite e finite al pronto soccorso. In particolare, una cronista presa a calci e pugni da diverse donne, senza che in tanti intervenissero a sua difesa, perché colpevole di filmare lo sgombero (fonte Ansa). Sul fatto interviene il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, con Carlo Verna, presidente Cnog: “Sembra quasi che non ci siano più aree immuni da violenza contro chi svolge la funzione di informare. Solidarietà piena e vicinanza alla collega che a Palermo stava documentando uno sgombero di istallazioni abusive”.

Continua Verna: “Non svelava traffici illeciti o colpiva grandi economie illegali che si preservano con azioni malavitose. Per certi aspetti la cosa è anche più inquietante, perché il tutto avviene tra indifferenza e sottovalutazione. Auspico una pronta risposta dello Stato come segnale forte in difesa della libertà di stampa”.

La solidarietà di Musumeci

“Condanno fermamente quanto avvenuto a Barcarello, nel Palermitano, dove una giornalista è stata picchiata selvaggiamente solo perché stava facendo il suo dovere di cronaca, nonostante fosse libera dal servizio. A lei va la mia più sincera solidarietà. L’episodio di oggi costituisce un pericoloso campanello d’allarme sul clima di odio e intolleranza che si respira anche nell’Isola, persino verso quanti, come i giornalisti, sono chiamati solo a fare il proprio dovere”, ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Edizioni

x